Facebook

Chi lo ha detto che

gli abissi sono insondabili?

la bellezza di abbracciare nuove prospettive

Il parlato televisivo. Da DUBTALK a TVTALK

Coordinatrice

Annalisa Sandrelli

Partecipanti

Annalisa Sandrelli, Silvia Bruti (Università di Pisa)

Anno di inizio

2016

Durata prevista

3 anni

Obiettivi

Negli ultimi anni l’avvento del digitale terrestre e delle piattaforme di streaming online (come Netflix), insieme alla diffusione dei canali satellitari su abbonamento, hanno determinato un incremento nell’offerta di programmi e una diversificazione dei prodotti e delle modalità di traduzione adottate, dando allo spettatore la scelta della modalità di fruizione (versione doppiata, sottotitolata, sottotitoli per i non udenti, audiodescrizione). Il progetto TVTalk si configura come la prosecuzione del progetto DubTalk, con l’obiettivo di consolidare il corpus parallelo di film e serie TV già raccolto e ampliare i generi. Più specificamente, vengono aggiunti film e serie TV in costume tratti da fonti letterarie; programmi TV tradotti in voiceover e simil-sync; e film e serie TV italiani con sottotitoli in inglese destinati ai mercati esteri. In sintesi, gli obiettivi del progetto sono:

  • revisionare le trascrizioni già prodotte nel precedente progetto (DubTalk);
  • aggiungere trascrizioni di serie TV e film relativi a generi ancora non rappresentati e aggiungere programmi di vari generi tradotti in simil-sync, per ampliare sia la gamma dei prodotti rappresentati che delle modalità di traduzione;
  • aggiungere film e serie italiani sottotitolati in lingua inglese per analizzare il ruolo della traduzione nel veicolare questi contenuti all’estero (in particolare la resa di dialetti, socioletti e culturemi).

Breve descrizione del progetto

I materiali del progetto sono quelli già prodotti nel progetto DubTalk, con alcune aggiunte relative a nuovi generi televisivi e l’intera parte del corpus relativa a film e serie TV italiane sottotitolate in inglese. La raccolta attuale TVTALK comprende quindi trascrizioni (realizzate anche grazie al contributo di studenti e laureandi) relative ai seguenti prodotti:

  • serie USA in versione originale inglese e doppiaggio/ simil-sync italiano;
  • serie Regno Unito in versione originale inglese e doppiaggio/ simil-sync italiano;
  • serie Regno Unito in versione originale inglese con sottotitoli italiani;
  • film Regno Unito in versione originale inglese e doppiaggio italiano;
  • film italiani con sottotitoli in inglese;
  • serie TV italiane con sottotitoli in inglese;
  • serie e film multilingui con tecnica mista doppiaggio + sottotitolazione.

Gli strumenti di analisi del materiale sono quelli della linguistica dei corpora, segnatamente Wordsmith Tools e SketchEngine. L’apparato teorico di riferimento è invece quello degli studi sulla traduzione audiovisiva e della pragmatica, l’analisi della conversazione, la linguistica applicata per studiare le caratteristiche dell’oralità prefabbricata dei prodotti audiovisivi.

Disseminazione della ricerca

  • Relazione al Convegno AIA (Associazione Italiana di Anglistica) World of Words: Complexity Creativity and Conventionality in English Language, Literature and Culture, Università di Pisa 14-16 settembre 2017: Annalisa Sandrelli, “Conversational routines in Jane Austen’s film and TV adaptations: a challenge for Italian dubbing”.
  • Intervento all’evento GranPremio per il Doppiaggio, 9 novembre 2017 UNINT: Annalisa Sandrelli
  • Seminario su invito durante la AIA Summer School, Viareggio 4-9 giugno 2018: “Adapting Jane Austen’s Pride and prejudice for the screen: a challenge for Italian dubbing”.
  • Relazione su invito alla Giornata di Studi Traduzione è accessibilità, Università Aldo Moro, Bari, 27 aprile 2017 “La traduzione audiovisiva come accessibilità: una panoramica”.

Significativa ricaduta didattica, poiché questi sviluppi stanno aprendo nuove opportunità di lavoro per laureati adeguatamente preparati.

Pubblicazioni

  • Bonsignori, V, Bruti, S., Sandrelli A (2018). Paolo Virzì's glocal comedy in English subtitles: an investigation into linguistic and cultural representation. PERSPECTIVES, ISSN: 1747-6623, doi: https://doi.org/10.1080/0907676X.2018.1439511.
  • Sandrelli A (2016). Downton Abbey in Italian: not quite the same. STATUS QUAESTIONIS, vol. 8, ISSN: 2239-1983.
  • SANDRELLI A (2016). The dubbing of gay-themed TV series in Italy: corpus-based evidence of manipulation and censorship . ALTRE MODERNITÀ, vol. Numero Speciale Ideological Manipulation in Audiovisual Translation, p. 124-143, ISSN: 2035-7680, doi: http://dx.doi.org/10.13130/2035-7680/6852.