Facebook

Chi lo ha detto che

gli abissi sono insondabili?

la bellezza di abbracciare nuove prospettive

Progetti ideologici e finalità politiche del liberalismo post-rivoluzionario francese del primo Ottocento: Tocqueville e il problema dell’avvento della democrazia nelle società post-cetuali.

Ricercatore principale

Danilo Breschi

Ambito di ricerca

Storia delle dottrine e istituzioni politiche e storia delle costituzioni moderne
 

Anno di inizio

2011

Durata prevista

2 anni

Obiettivi

Il progetto di ricerca è finalizzato alla individuazione dei termini linguistici e delle categorie e coordinate concettuali entro le quali si cominciò a codificare l’idea di “rivoluzione” all’indomani del “decennio rivoluzionario” (1789-1799).

 

Breve descrizione del progetto

Ai fini del perseguimento dell’obiettivo del progetto è necessario passare attraverso lo studio e l’analisi di alcune figure-chiave della cultura post-rivoluzionaria. Tocqueville è l’autore da cui e attorno a cui far ruotare l’intero progetto di ricerca in virtù del suo essere trait d’union tra Stati Uniti d’America ed Europa, in particolare Francia, ovvero tra le due grandi rivoluzioni costituzionali proto-democratiche del tardo Settecento.

 

ATTIVITÀ SVOLTE ALL'INTERNO DELLA RICERCA

Presentazione di un paper su “Tocqueville e la democrazia tra America ed Europa” nell’ambito della prima London-Sussex Summer School in Intellectual History (September 3-6, 2012), organizzata dal Department of History dell’University College di Londra (UCL) e dal Sussex Centre for Intellectual History dell’University of Sussex; - Seminari di approfondimento su A. de Tocqueville, B. Constant, Mme. De Staël, R. de Chateaubriand, F. Guizot.

PUBBLICAZIONI

  • voce "Restaurazione", in Dizionario del Liberalismo italiano, Tomo I, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2011, pp. 890-896.