Facebook

Chi lo ha detto che

gli abissi sono insondabili?

la bellezza di abbracciare nuove prospettive

Progetti di ricerca

L'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT promuove e finanzia l'attività di ricerca a livello di Ateneo. A questo scopo, ha istituito la Commissione di Ricerca di Ateneo (CRA), l'Anagrafe della Ricerca di Ateneo (ASA) e il Fondo per la Ricerca Scientifica di Ateneo (FRSA). Quest'ultimo è costituito dai finanziamenti deliberati dal Consiglio di Amministrazione e/o provenienti da istituzioni pubbliche o private. La sua dotazione ha valenza annuale. Il Fondo è destinato a Progetti di Ricerca e Servizi per la Ricerca.

Le richieste di contributi possono essere avanzate al Magnifico Rettore da Professori e Ricercatori di ruolo dell'Ateneo, attraverso l'apposita modulistica disponibile sulla pagina Modulistica per la ricerca.  

Progetti di ricerca finanziati dal FRSA della UNINT

Quantitative and Descriptive Corpus-Driven Studies on Translation and Interpreting at the European Parliament and U. N. Security Council

Il progetti si propone di analizzare i testi dei lavori del Parlamento Europeo e del Consiglio di Sicurezza dell’ONU per scopi didattici. Le lingue di partenza e di arrivo sono cinese, francese, inglese, italiano. In particolare lo studio esamina varietà linguistiche di contatto, marcatori lessico-sintattici di normalizzazione, esplicitazione e semplificazione, aspetti ideologici, sociolinguistici e pragmatici.

SMART 2 (Shaping Multilingual Access with Respeaking Technology)
SMART2 si propone di concludere l’analisi di dati sul respeaking interlinguistico (nella direzione inglese > italiano) utilizzando la metodologia già testata nel precedente progetto SMART, per poter cominciare a fornire delle risposte sulla fattibilità del respeaking interlinguistico, sulle principali variabili del processo e sulle competenze necessarie. Tale analisi produrrà degli elementi utili per delineare delle ipotesi di formazione e fornirà una base scientifica per un ulteriore, più ampio progetto che coinvolgerà professionisti invece di studenti. SMART2, promosso da UNINT come università capofila, si presenta quindi come la naturale prosecuzione di SMART, consentendo di rafforzare ulteriormente la collaborazione con i partner internazionali.
Eurolect Observatory Project
Le attività di ricerca previste dal progetto sono portate avanti dal Gruppo di ricerca Osservatorio sull’euroletto all’interno della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (FIT) dell’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT.
La prima fase ha visto l’impegno di 19 studiose e studiosi provenienti da 11 istituzioni europee verso un comune obiettivo con l’adozione di un quadro di ricerca condiviso al fine di stabilire l’esistenza o meno di varietà legislative europee altre (euroletti) rispetto alle varietà in uso nelle legislazioni nazionali (cfr. Mori, Ed., 2018).
 
La seconda fase del progetto vede la partecipazione di 29 membri di 21 istituzioni impegnati in attività di ricerca nelle seguenti aree tematiche: (1) questioni di genere;
  1. variabilità geografica nelle varietà legislative di diversi paesi europei (anche extra-UE);
  2. variazione intra-linguistica nella trasposizione delle direttive;
  3. variazione intra-testuale nelle varietà legislative sovranazionali e nazionali e per generi testuali;
  4. studi terminologici;
  5. contatto linguistico e fenomeni di convergenza negli euroletti;
  6. miglioramento della qualità legislativa per una maggiore inclusione e accessibilità;
  7. indessicalità e identità nei Trattati europei e nazionali;
  8. evoluzione nel ruolo dell’inglese in contesto UE;
  9. sviluppo linguistico degli euroletti in fase di pre e post adesione (per i Paesi Membri di adesione più recente).

Contestualmente si sta procedendo all’ampliamento dell’Eurolect Observatory Multilingual Corpus  al fine di includere, in base a esigenze diversificate per lingua e per tematica di ricerca, corpora aggiuntivi.

Rapporti luso-nipponici

Obiettivo del progetto è quello di indagare a fondo su aspetti ancora non sistematizzati che mettano a fuoco la relazione tra il Giappone e il mondo portoghese considerando sia rapporti politici e sociali sia rapporti religiosi e missionologici, dal momento che il mondo missionario si avvaleva del padroado portoghese per l’espansione in territorio orientale. È quindi obiettivo precipuo fare chiarezza sui personaggi e protagonisti di questi rapporti, focalizzando in particolar modo l’ambito ecclesiale che, per procedere con l’evangelizzazione dei popoli incontrati, traduceva testi fondamentali per la religione cattolica, redigeva grammatiche, stilava dizionari con l’intento di conoscere la lingua per sviluppare con più facilità la diffusione della religione cattolica e quindi per favorire l’attività evangelizzatrice.

Vetera et nova sul gioco di carte mamelucco Muluk wa Nuwwab. Valenze oracolari e risvolti allegorici

Il progetto mira alla pubblicazione di un volume monografico così articolato: un preambolo sull’origine militare del gioco, sui suoi antecedenti indo-persiani (Ganjifa) e sulle fonti medievali in cui esso è menzionato; una riproduzione integrale dell’esemplare manoscritto conservato presso il Museo Topkapi di Istanbul; la traduzione in italiano, l’interpretazione e il commento delle sentenze emblematiche arabe; un glossario dei termini; una bibliografia ragionata.Il progetto mira alla pubblicazione di un volume monografico così articolato: un preambolo sull’origine militare del gioco, sui suoi antecedenti indo-persiani (Ganjifa) e sulle fonti medievali in cui esso è menzionato; una riproduzione integrale dell’esemplare manoscritto conservato presso il Museo Topkapi di Istanbul; la traduzione in italiano, l’interpretazione e il commento delle sentenze emblematiche arabe; un glossario dei termini; una bibliografia ragionata.

Cosmopolitismo, animosità economica, etnocentrismo e comportamento d’acquisto in Russia. L’embargo sta creando un nuovo patriottismo russo?" / "Cosmopolitanism, economic animosity, ethnocentricity and purchase behaviour in Russia. Is embargo creating a new Russian patriotism?

L’obiettivo principale dello studio è di approfondire gli effetti dell’etnocentrismo e dell’animosità economica sul ruolo che l’immagine del Paese estero esercita sulla valutazione di offerte straniere. Nonostante l’ampio numero di studi e articoli sul tema del country-of-origin effect, la piena comprensione dei modelli di consumo relativi ai prodotti stranieri non sembra essere ancora raggiunta. Partendo dai gap scientifici emersi dalla letteratura, lo studio si propone di analizzare l’influenza dell’etnocentrismo, dell’animosità economica e del cosmopolitismo sulle intenzioni di acquisto di prodotti di matrice estera e di valutare come ciascuno di questi costrutti ‐ e le interazioni tra di essi – influenzino le decisioni di acquisto di offerte estere, anche in presenza di un rinnovato senso di patriottismo causato da ragioni politiche.

Libro CINEARCHITETTURE

Il progetto si propone di realizzare una pubblicazione che, partendo dalle testimonianze dei grandi registi e architetti, analizzi il tema della rappresentazione dello spazio urbano e le affinità speculari tra cinema ed architettura. Entrambe infatti si basano su un dualismo fisiologico: da una parte vocazione artistica e bisogni culturali, dall’altra processi industriali e finalità funzionali. CINEARCHITETTURE intende così facilitare la lettura dell’immaginario cinematografico e dello spazio urbano rivolgendosi non solo agli esperti del settore ma a chiunque sia interessato alla conoscenza del processo creativo di tali discipline e alle dinamiche sociali conseguenti.

Università, scuola, lavoro: linee guida per un modello di alternanza

Obiettivi principali del progetto sono la realizzazione di un partenariato con le scuole, la definizione di una serie d proposte ASL e la definizione delle competenze da sviluppare per gli studenti per costruire un piano di monitoraggio e valutazione.

Il parlato televisivo. Da DubTalk a TVTalk / TV dialogue: from DubTalk to TVTalk

Ampliamento del precedente progetto “Il doppiaggio del parlato televisivo” (2013-2015), il progetto si propone di revisionare le trascrizioni già prodotte nel precedente progetto (DubTalk); aggiungere trascrizioni di serie TV e film relativi a generi ancora non rappresentati e aggiungere reality e talent di vari ambiti tradotti in simil sync, per ampliare sia la gamma dei prodotti rappresentati che delle modalità di traduzione (doppiaggio, simil sync e sottotitolazione); aggiungere film e serie italiani sottotitolati in lingua inglese per analizzare il ruolo della traduzione nel veicolare questi contenuti all estero e in particolare la resa di dialetti socioletti e culturemi; condurre studi mirati su generi televisivi e relativi linguaggi, evidenziandone le specificità.

Country of origin effect, strategie di marketing internazionale ed export performance delle imprese del made in Italy

Il progetto ha lo scopo di ottenere un quadro conoscitivo innovativo ed originale delle modalità attraverso le quali le imprese italiane utilizzano il cosiddetto “country of origin effect” per rafforzare la propria posizione competitiva sui mercati esteri e di fornire uno schema concettuale e metodologico per valutare l’impatto delle diverse modalità di utilizzo della leva della country image nazionale sulle performance di export.

Il credito commerciale in Italia e gli effetti sul finanziamento delle imprese

Il progetto si propone di verificare le relazioni di complementarietà o sostituibilità tra indebitamento bancario e credito commerciale, attraverso la verifica di alcune variabili di performance (innovatività delle imprese, competitività internazionale, accesso al credito) con il credito commerciale e con altre più tradizionali fonti di finanziamento. L’analisi sperimentale è particolarmente importante nel contesto della struttura finanziaria delle PMI italiane che utilizzano la leva del credito commerciale come un vero e proprio canale alternativo di finanziamento.

Immagine del Paese e vantaggio competitivo del Made in Italy nel settore del lusso: un’analisi comparativa delle 3 F (Fashion, Food, Furniture) nei mercati emergenti

La ricerca intende contribuire agli studi sul tema del country-of-origin effect, verificando in particolare le influenze esercitabili dall’immagine di una nazione nella sua veste di fonte di produzioni sulle percezioni della clientela estera.

Progetti di budget in sanità e risultati aziendali: il ruolo delle variabili cognitivo-comportamentali nel rapporto tra partecipazione al processo di budget e performance dei medici responsabili di unità organizzativa

Inserito nel filone di studi di behavioural accounting, con particolare riferimento al settore sanitario pubblico, il progetto ha lo scopo di fornire contributi orientati a studiare l’effetto di alcune variabili individuali chiave sui processi decisionali rispetto ad alcune misure di organisational outcome in sanità.