Centro di Ricerca Linguistica su Corpora (CLC)

Stampa PDF email
Il Centro di ricerca linguistica su corpora (CLC) di UNINT riunisce docenti della Facoltà di Interpretariato e Traduzione attivi nel campo della ricerca linguistica su corpora e specializzati nell’analisi di testi scritti e orali, del discorso interpretato e tradotto, dell’interazione in L2 e delle varietà di apprendimento.
Lo sviluppo della ricerca con l’utilizzazione di tecnologie applicate all’analisi linguistica ha un’immediata applicazione nella didattica di diversi insegnamenti: didattica dell’interpretazione, della traduzione e della lingua, della terminologia e degli insegnamenti linguistici applicati (sociolinguistica, linguistica del contatto, linguistica testuale, pragmatica linguistica).
 
Direttrice scientifica: Prof.ssa Laura Mori (Associata di Glottologia e Linguistica, Facoltà di Interpretariato e Traduzione, UNINT)
 
 

Obiettivi 

Il CLC intende supportare le attività di ricerca svolte dai membri, promuovendo il dialogo scientifico interno alla FIT e la creazione di nuove sinergie in prospettiva internazionale. 
Il CLC si propone di diffondere i risultati scientifici raggiunti dai membri e di favorire lo scambio di conoscenze in particolare per quanto riguarda lo sviluppo di protocolli di ricerca applicata, l’uso di programmi dedicati all’analisi linguistica su corpora, lo sviluppo di banche dati linguistiche e di repertori terminologici.
Il CLC si presenta come spazio di condivisione per i docenti e laureandi/laureati UNINT in costante collegamento con l’esterno per un avanzamento della ricerca e un miglioramento delle pratiche didattiche.

Campi di ricerca

Le attività di ricerca condotte dai membri del CLC sono orientate allo sviluppo scientifico nelle seguenti aree tematiche:
- sociolinguistica corpus-based (varietà specialistiche e settoriali);
- linguistica acquisizionale corpus-based (varietà di L2);
- analisi del discorso e della conversazione corpus-based;
- traduzione su corpora paralleli e/o comparabili;
- memorie di traduzione e banche dati;
- terminologia e fraseologia corpus-based.

Attività del CLC

Il Centro di ricerca Linguistica su Corpora organizza un ciclo annuale di 8 seminari di ricerca linguistica su corpora (Corpus Linguistics Workshops) disponibili nella sezione "seminari" a seguire.
I seminari costituiscono un momento di approfondimento di questioni metodologiche, presentazione di approcci di analisi misti (qualitativi e quantitativi), uso di software per la descrizione della variazione linguistica mediante l’utilizzazione di corpora sincronici e diacronici e di database.
I seminari sono tenuti sia da membri interni ed esterni del CLC  e da relatori invitati e sono aperti a tutte le persone interessate alle potenzialità dei corpora per la ricerca linguistica.
I seminari mirano a promuovere la riflessione e lo scambio all’interno della comunità scientifica e rappresentano un’occasione di crescita per laureande e laureandi di laurea magistrale che intendano far uso di risorse tecnologiche per l’analisi di dati linguistici in prospettiva sociolinguistica, pragmatica, traduttologica e terminologica.

Seminari

18 ottobre 2018 - Collocazioni, combinazioni lessicali, lessemi complessi. Una ricerca su corpora euroistituzionali in prospettiva traduttiva

14 giugno 2018 L'uso di corpora per lo studio sincronico e diacronico delle combinazioni di parole in italiano e spagnolo 

22 maggio 2018Analisi data-driven: esempi dalla codifica del corpus DISDIR per uno studio di pragmatica transculturale 

16 aprile 2018Il linguaggio giuridico inglese fra teoria e prassi: un approccio corpus-based

Progetti di ricerca UNINT 

Nel corso degli ultimi cinque anni UNINT ha finanziato i seguenti progetti di ricerca che rientrano nelle finalità perseguite dal CLC:
 
Prima fase: 2013/2016 | Seconda fase: 2017/2020
Il Gruppo di Ricerca UNINT Osservatorio sull'euroletto, coordinato dalla prof.ssa Laura Mori, è nato all’interno della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (FIT) ed è stato finanziato dal Fondo di ricerca di Ateneo dell’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT). 
La prima fase (2013-2016) delle attività di ricerca su 11 lingue – finlandese, francese, greco, inglese, italiano, lettone, maltese, olandese, polacco, spagnolo, tedesco - ha visto la partecipazione di accademici europei appartenenti a diversi Atenei italiani e stranieri (Institute for the Languages of Finland, Ionian University, Ghent University, Paris Diderot University, University of Malta, University of Warsaw, Università di Roma 'Tor Vergata', University of Tampere, Ventspils University College).
Il Gruppo di ricerca si è concentrato sull’analisi di corpora di direttive dell’UE e testi legislativi di recepimento nazionali redatti nelle 11 lingue oggetto di studio al fine di:
- verificare e/o confermare l’ipotesi dell’esistenza di varietà giuridiche dell’Unione europea (i cosiddetti euroletti), originatesi e affermatesi all’interno dei diasistemi linguistici di alcuni Paesi membri, o in parti di essi;
- evidenziare le differenze linguistiche tra gli euroletti e le rispettive varietà giuridiche nazionali al fine di offrire elementi funzionali alla riflessione sulla variazione linguistica e traduttologica;
- fornire dati di riferimento alle entità coinvolte o interessate (Servizi linguistici delle istituzioni dell’UE, Camere nazionali, regionali e autonome);
- produrre risultati utili al miglioramento della qualità redazionale dei testi giuridici (legal drafting), sia a livello nazionale che sovranazionale.
 

Scopri di più

 
Progetto GEROM - GEROM è il prodotto finale di un progetto italo-tedesco nato e realizzato all'interno del Fachbereich Translations-, Sprach- und Kulturwissenschaft (FTSK) della Johannes Gutenberg-Universität Mainz/Germersheim e della Facoltà di Interpretariato e Traduzione (FIT) dell'Università degli Studi Internazionali di Roma. Il progetto si è articolato in due fasi, comprese tra il 2013 e il 2015. Nella prima fase i coordinatori del progetto hanno riunito in due gruppi di lavoro studenti e laureandi per valutare il contributo della terminografia al dialogo italo-tedesco. Nella seconda fase è stata organizzata una Tavola rotonda che ha permesso il confronto con professionisti delle lingue, ricercatori e docenti universitari specializzati in terminologia e linguistica dei corpora.
 

Scopri di più

 
Progetto Dub-Talk – 2013/2015-  e TV-Talk - 2016/2018 – Il progetto ha l’obiettivo di studiare le caratteristiche del parlato televisivo e cinematografico e della sua traduzione nella modalità del doppiaggio, la più diffusa in Italia.  La collaborazione tra l’Università di Pisa (Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica) e l’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT), iniziata nel 2013, ha lo scopo di ampliare il respiro di tale progetto, allestendo un corpus parallelo in comune, costituito dalle trascrizioni dei dialoghi originali e dei dialoghi doppiati di serie TV e film statunitensi e britannici.
 

Scopri di più

Corpora, database e portali UNINT

A oggi all’interno di UNINT sono disponibili i seguenti corpora, dababase e portali, come prodotti di ricerca di progetti di gruppo (anche con la collaborazione di laureande e laureandi FIT).
 
Eurolect Observatory Multilingual Corpus (Progetto Osservatorio sull’euroletto): il corpus comprende complessivamente 11 lingue, la proprietà UNINT si riferisce a 8 lingue
sub-corpus A: 660 direttive in 8 versioni linguistiche (1/1/ 1999 – 31/12/2008) riguardanti tutte le politiche UE;
sub-corpus B: misure nazionali che recepiscono le suddette direttive in Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Malta, Belgio, Spagna, Polonia. (Prof.ssa Laura Mori)
 
Dub-Talk Corpus (Progetto Dub-Talk): corpus parallelo di trascrizioni di serie TV e film doppiati (Prof.ssa Annalisa Sandrelli)
 
TV-talk Corpus (Progetto TV-Talk): corpus in direzione inglese > italiano e italiano > inglese comprendente diversi generi e nuove modalità traduttive, compreso il voice-over (symil-synch) e la sottotitolazione (Prof.ssa Annalisa Sandrelli)
 
GEROM - Portale Terminologico Tedesco-Italiano (Progetto Gerom): piattaforma lessicale e testuale, di tipo bilingue e dinamico, per supportare l'analisi e la traduzione di testi con temi di politica, società e cultura dei paesi di lingua tedesca e italiana (Prof. Fabio Proia)
 

Corpora e database sviluppati da membri UNINT

FOOTiE (Football in Europe): corpus multilingue di conferenze stampa calcistiche interpretate in simultanea (Prof.ssa Annalisa Sandrelli)
 
ArabIt: raccolta di registrazioni in italiano L2 di parlanti arabofoni mediante interviste libere e parlato elicitato con tavole iconografiche: compito descrittivo e lessico-referenziale. Sviluppo di un database con parametri fonetico-acustici e informazioni segmentali (Prof.ssa Laura Mori)
 

Membri del CLC

I membri del CLC hanno al loro attivo pubblicazioni scientifiche che si riferiscono alle loro attività nel campo della ricerca linguistica su corpora.
La configurazione attuale del CLC prevede il coinvolgimento dei seguenti docenti di ruolo della Facoltà di Intepretariato e Traduzione:
 
Conducono attività di ricerca che rientrano nel campo di interesse del CLC anche alcuni professori e professoresse a contratto della Facoltà di Interpretariato e Traduzione:
 
Inoltre il CLC include membri esterni, nazionali ed europei, che collaborano all’interno di progetti sviluppati da UNINT:
 
Lucja Biel (University of Warsaw)
Sandro Caruana (University of Malta)
Sara Castagnoli (Università di Macerata)
Chiara Degano (Università degli Studi di Roma Tor Vergata)
Gatis Dilans (Ventspils University College)
Claudio Fantinuoli (University of Mainz/Germersheim)
Annarita Felici (Université de Geneve)
Adriano Ferraresi (Università di Bologna)
Ana Frankenberg-Garcia (University of Surrey)
Rudy Loock (Université de Lille-Charles de Gaulle)
Mikhail Mikahilov (University of Tampere)
Aino Piehl (Institute Institute for the Languages of Finland)
Federica Politanò (Paris-Est-Créteil (UPEC)- CÉDITEC (Centre d’étude des discours, images, textes, écrits, communications)
Benedikt  Szmrecsanyi (Katholieke Universiteit Leuven)
Vilelmini Sosoni (Ionian University of Corfù)
 
TORNA SU