Facebook

Chi lo ha detto che

un manager è solo un capo?

"Tratta i tuoi uomini come faresti con i tuoi amati figli.
E ti seguiranno nella valle più profonda."
(Sun Tzu)

la bellezza di abbracciare nuove prospettive

Corso di laurea triennale in Economia e management d'impresa - indirizzo International management

 

LAUREATI ENTRO LA DURATA NORMALE DEL CORSO

UNINT
69.2%
Media nazionale
59.1%
 

LAUREATI OCCUPATI A UN ANNO DAL TITOLO

UNINT
85.7%
Media nazionale
67.6%
 

LAUREANDI COMPLESSIVAMENTE SODDISFATTI DEL CORSO

UNINT
100%
Media nazionale
90.2%
 

LAUREATI CHE SI ISCRIVEREBBERO DI NUOVO ALLO STESSO CORSO

UNINT
97%
Media nazionale
71.5%
 
Fonte: indicatori quantitativi ANVUR aggiornati al 28/03/2020

Il corso di laurea triennale in Economia e management d’impresa  - indirizzo International management è incentrato sulla gestione dei processi di internazionalizzazione aziendale e risponde alla domanda di laureati in grado di operare all’interno di mercati globali supportando le politiche di export e di global management. Questo indirizzo prevede nei primi 3 semestri una formazione di base sui fondamenti dell’economia, del management, del diritto, delle scienze matematiche e dell’informatica. Sono inoltre previsti due livelli di studio della lingua inglese e due corsi obbligatori sulle competenze trasversali (soft skills).

A partire dal quarto semestre vengono approfonditi i profili internazionali della gestione aziendale, grazie alla presenza di 5 insegnamenti in lingua inglese finalizzati ad acquisire conoscenze e competenze inerenti all’economia internazionale (Economics of globalisation), alle tecniche e agli strumenti di marketing internazionale (International marketing), al management internazionale e alla gestione delle risorse umane (Cross-cultural management), alla struttura dei mercati finanziari globali (International financial markets) e al diritto del commercio internazionale (International business law). Il carattere internazionale di questo percorso è completato dallo studio obbligatorio di una seconda lingua straniera attraverso un corso annuale da 12 CFU che non richiede conoscenze pregresse. Il piano di studi prevede inoltre al terzo anno un laboratorio professionalizzante obbligatorio dedicato all’export digitale e la possibilità di approfondire ulteriormente lo studio della lingua inglese grazie ad un Laboratorio di Economic communication.

Per visualizzare la videopresentazione del corso di laurea triennale di tuo interesse compila il seguente form.

Caratteristiche del corso
Classe di laurea: L-18
Anno Accademico: 2021-2022
Durata: 3 anni
Accesso: Libero previa verifica dei requisiti di accesso
Sede: Roma
Scarica la brochure

La struttura del corso di laurea triennale in Economia e management d’impresa – indirizzo International management è stata definita sulla base dell’analisi delle opportunità occupazionali derivanti dai seguenti fenomeni:     

  • la vocazione internazionale delle imprese italiane: a livello complessivo, l’export del made in Italy rappresenta circa 1/3 del PIL Italiano. Il nostro Paese si colloca all’8° posto nella classifica mondiale dei Paesi esportatori, mentre facendo riferimento al solo export dei beni di consumo il made in Italy occupa la terza posizione al mondo dopo Cina e Germania;
  • le prospettive di ripresa dell’export del made in Italy nella fase post-COVID: secondo le previsioni di SACE, dopo un calo atteso dell’11,3% nel 2020 a seguito dell’emergenza sanitaria internazionale, per l’export italiano è attesa una crescita del 9,3% nel 2021 e del 5,1% in media nel biennio successivo;
  • l’elevata competitività del sistema industriale italiano sui mercati internazionali: l’Italia è il secondo Paese al mondo per quota di mercato nel settore moda e produce circa 1/3 del valore aggiunto europeo del settore. Inoltre, il nostro Paese è leader globale nel settore della nautica da diporto, occupa il secondo posto al mondo per saldo commerciale nel settore design-arredo e produce complessivamente il 15,6% del totale delle scarpe di pelle vendute nel mondo.

Questo Corso di laurea è particolarmente indicato per diplomati che sono interessati a intraprendere un percorso di studi in ambito economico e aziendale in un ambiente universitario dinamico, sfidante e a misura di studente, nel quale mettersi in gioco per comprendere le molteplici sfide poste dalla globalizzazione e formarsi per divenire cittadini e professionisti globali. Gli studenti ideali sono intraprendenti, flessibili, orientati allo studio e aperti al confronto tra culture diverse e alle esperienze di internazionalizzazione. Grazie alle caratteristiche del programma di studi, il Corso di laurea si presta sia all’accesso diretto al mondo del lavoro che alla prosecuzione degli studi magistrali in ambito aziendale ed economico.

L'accesso al corso di laurea triennale in Economia e management d'impresa è subordinato al possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale, altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo o altro diploma che dia accesso ai corsi universitari ai sensi della normativa vigente.

La Facoltà di Economia organizza un test di autovalutazione facoltativo riservato agli studenti che intendono immatricolarsi. È inoltre previsto un pre-corso di Matematica finalizzato a colmare eventuali lacune nelle capacità logico-matematiche e ad armonizzare le conoscenze iniziali degli immatricolandi. Il pre-corso è aperto a tutti gli studenti, è facoltativo e non vincolante ai fini dell’immatricolazione.

L’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT crede fortemente nell’impegno profuso negli studi e premia gli studenti più meritevoli. Eroga infatti borse di studio legate esclusivamente al merito scolastico e universitario, prevedendo un’agevolazione sulla retta standard e, a partire dall'a.a 2020/21, per i nuovi immatricolati, borse di studio legate al talento e all’impegno sociale e civile, prevedendo un esonero parziale del valore del 50% della retta standard. Per saperne di più consulta la sezione dedicata disponibile al seguente link.

Preside Facoltà di Interpretariato e Traduzione
Alessandro De Nisco
Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese
Preside della Facoltà di Economia
"Nella società e nell’economia della conoscenza il futuro appartiene a chi non smetterà di imparare"

Il corso di laurea triennale in Economia e management d’impresa si contraddistingue per una filosofia didattica basata su 7 pilastri fondamentali:

  • una didattica a misura di studente: grazie al rapporto docenti/studenti di 1/6 gli studenti hanno la possibilità di formarsi in classi numericamente limitate, dove costruire un rapporto diretto con il docente e ottimizzare il processo di studio e apprendimento. La possibilità di seguire i corsi anche in streaming offre inoltre l'opportunità di gestire al meglio il tempo dedicato allo studio e gli spostamenti;
  • il bilanciamento tra teoria e pratica: l’innovativa struttura “ad albero” del piano di studi prevede 3 semestri di formazione di base comuni a tutti gli indirizzi – utili a costruire solide “radici” nelle discipline economiche, aziendali, giuridiche e quantitative –, e i restanti tre semestri dedicati all’approfondimento dello specifico “ramo” del management scelto dallo studente: digital, green o international. Questa struttura consente di raggiungere un equilibrio ottimale tra formazione teorica e professionalizzante;
  • la diversità dei punti di vista: durante il triennio gli studenti hanno la possibilità di confrontarsi con docenti di provenienza accademica, ai quali vengono di norma affidati gli insegnamenti di base, e con professionisti qualificati a cui vengono affidati i corsi caratterizzati da contenuti più pratici. La diversità dei punti di vista aiuta lo studente a sviluppare una comprensione profonda dei fenomeni, pensiero critico e flessibilità di pensiero e di ragionamento;
  • la formazione linguistica: la conoscenza delle lingue rappresenta un requisito imprescindibile per un professionista globale. Il Corso di laurea offre un insegnamento biennale obbligatorio di English for business, un Laboratorio di Economic communication, numerosi insegnamenti in lingua inglese e la possibilità di avviare o approfondire lo studio di una seconda lingua straniera (a scelta tra arabo, cinese, francese, russo, spagnolo, tedesco e portoghese) grazie agli insegnamenti offerti dalla Facoltà di Interpretariato e Traduzione;
  • la didattica laboratoriale: il piano di studi prevede attività laboratoriali obbligatorie e facoltative e corsi incentrati sulle competenze trasversali (soft skills), che forniscono allo studente abilità pratiche considerate indispensabili per operare in un contesto aziendale;
  • il confronto continuo con la realtà: grazie alla frequente organizzazione di seminari e testimonianze, gli studenti hanno la possibilità di confrontarsi continuamente con la realtà, per comprendere il mondo di oggi e le direzioni di domani. La Facoltà è inoltre attiva nell’organizzazione di webinar, come il ciclo E-CONOPOLIS;
  • la prospettiva internazionale: la Facoltà incentiva i propri studenti a trascorrere almeno un semestre di studio all’estero durante il percorso di studio, grazie a 31 accordi attivi con Atenei europei ed extraeuropei. Un’esperienza utile per crescere non solo come professionisti, ma soprattutto come cittadini del mondo.

La struttura del piano di studi prevede una serie di moderne attività di approfondimento, comuni ai tre indirizzi, che completano le attività formative di base e accrescono la vocazione professionalizzante del Corso di laurea:

  • al primo anno è previsto un Laboratorio digitale incentrato sull'utilizzo dei principali software informatici di uso comune in ambito professionale e dei linguaggi di programmazione per il web;
  • al primo e al secondo anno il piano di studi prevede due corsi sulle soft skills a scelta tra le seguenti tematiche: Leadership, Team building, Personal branding, Public speaking e Cross-cultural communication;
  • al terzo anno, infine, è previsto un laboratorio professionalizzante obbligatorio di Digital export. Gli studenti possono inoltre frequentare facoltativamente un Laboratorio di Economic communication, finalizzato a completare la conoscenza della lingua inglese acquisita durante i primi due anni fornendo agli studenti gli strumenti per sostenere colloqui di lavoro, progettare ed effettuare presentazioni in inglese.

Anno accademico 2021/2022

Il piano di studi prevede, al primo anno, insegnamenti di base comuni a tutti gli indirizzi e utili ad acquisire conoscenze di base indispensabili per la formazione di ambito economico e aziendale. In particolare, l’insegnamento di Economia aziendale fornisce un’introduzione al mondo dell’impresa e alle sue caratteristiche strutturali e di funzionamento. L’insegnamento di Economia politica conduce invece lo studente alla comprensione dello scenario economico generale e ai principi micro e macro che sono alla base degli scambi e delle dinamiche economiche. Attraverso gli insegnamenti di Matematica per l’economia e per le aziende e di Diritto privato, gli studenti acquisiscono i principali strumenti di natura matematica e quantitativa applicati al mondo economico e le nozioni fondamentali sul diritto civile. Al primo anno, inoltre, è previsto il primo dei due corsi di English for Business con i quali gli studenti possono rafforzare la conoscenza della lingua inglese. La natura professionalizzante del Corso di laurea è evidente già al primo anno, in cui gli studenti affrontano un Laboratorio digitale e scelgono obbligatoriamente un primo corso sulle soft skills.

INSEGNAMENTI OBBLIGATORI CFU
I ANNO
Economia aziendale 12
Economia politica 12
English for business (corso base) 6
Matematica per l'economia e per le aziende 10
Diritto privato 9
Laboratorio digitale 4
Soft skills (1 a scelta tra Leadership, Team building, Personal branding, Public speaking e Cross-cultural communication) 2

Al secondo anno, nel primo semestre gli studenti proseguono nella formazione di base, con insegnamenti dedicati allo studio del bilancio aziendale e dei principi contabili internazionali, alla strategia d’impresa e al diritto commerciale. Inoltre, il piano prevede un secondo insegnamento di English for business (livello avanzato) e un secondo corso di soft skills. A partire dal terzo semestre, il piano di studi viene invece dedicato all’approfondimento delle dinamiche del digital management: gli studenti vengono gradualmente introdotti in questo mondo con un insegnamento dedicato alla digital economy, un corso incentrato sulla pianificazione delle strategie di marketing online e un approfondimento sugli algoritmi matematici alla base delle reti informative e tecnologiche.

INSEGNAMENTI OBBLIGATORI CFU
II ANNO
Bilancio e principi contabili internazionali 12
Management e strategia d'impresa 9
International marketing (in inglese) 9
English for business (corso avanzato) 6
Statistica e business analytics 6
Storia comparata del pensiero economico 6
Diritto commerciale 12
Soft skills (1 a scelta tra Leadership, Team building, Personal branding, Public speaking e Cross-cultural communication) 2

Durante il terzo anno, il piano di studi si caratterizza per insegnamenti erogati interamente in lingua inglese e dedicati alle principali conoscenze e competenze propedeutiche all’elaborazione di una strategia di internazionalizzazione: in particolare, sono previsti insegnamenti obbligatori dedicati all’economia della globalizzazione, alla finanza internazionale, alla gestione delle risorse umane nelle imprese internazionali e al diritto del commercio internazionale. Inoltre, questo piano di studi prevede lo studio obbligatorio di una seconda lingua straniera a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese, spagnolo, russo e tedesco attraverso un corso annuale erogato dalla Facoltà di Interpretariato e Traduzione. La seconda lingua scelta non deve essere stata necessariamente già studiata in precedenza dallo studente, e consente gli consente di acquisire un nuovo strumento di comunicazione di fondamentale importanza per operare sui mercati internazionali. È inoltre previsto un laboratorio professionalizzante obbligatorio di digital export. In questo anno, il piano di studi prevede 12 CFU a libera scelta, che gli studenti possono colmare scegliendo due insegnamenti da 6 CFU tra tutti quelli attivi nel Corso di laurea oppure attingendo dagli insegnamenti di lingua offerti dalla Facoltà di Interpretariato e Traduzione. La Facoltà, inoltre, offre una lista di insegnamenti a libera scelta, in lingua inglese e italiana, che consentono agli studenti di acquisire ulteriori conoscenze connesse al fashion management, alle relazioni internazionali, alla gestione delle imprese familiari, al marketing sportivo, alla fiscalità internazionale, all’innovation management e alla competitive strategy. Per completare la propria formazione linguistica, gli studenti possono frequentare facoltativamente un Laboratorio di Economic communication (in lingua inglese). Infine, al fine di fornire allo studente un ponte verso il mondo del lavoro, il piano di studio prevede un tirocinio curricolare di 75 ore.

INSEGNAMENTI OBBLIGATORI CFU
III ANNO
Economics of globalisation (in inglese) 9
Human resources and cross-cultural management (in inglese) 6
International business law (in inglese) 6
International financial markets (in inglese) 6
Seconda lingua (a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco) 6
Laboratorio professionalizzante di Digital export 3

 Per l’anno accademico 2021/2022 la lista degli insegnamenti a libera scelta è la seguente:

12 CFU A SCELTA TRA CFU
Competitive Strategy (in inglese) 6
Diritto tributario internazionale e disciplina doganale 6
Economia e gestione delle imprese familiari 6
Fashion and Design Management (in inglese) 6
Innovation management (in inglese) 6
International relations (in inglese) 6
Management e marketing sportivo 6
Tutela e gestione dei beni culturali 6
Laboratorio di Economic communication -
 
ALTRE ATTIVITÀ CFU
Tirocinio 3
Prova finale 3

A partire dall’Anno accademico 2021/2022 nel corso di laurea è attivo un Percorso di eccellenza, che permette ad un numero limitato di studenti particolarmente meritevoli – selezionati sulla base dei risultati degli studi attraverso un apposito bando emanato annualmente dalla Facoltà - di accedere gratuitamente a un percorso di formazione integrativo rispetto a quello previsto dal piano di studi, i cui contenuti sono definiti in accordo con lo studente, il quale ottiene, unitamente al titolo di laurea, un’attestazione aggiuntiva che viene registrata nella certificazione di carriera. Le attività formative integrative possono consistere in corsi erogati dall’Ateneo, approfondimenti disciplinari e interdisciplinari, attività seminariali, progetti di ricerca e tirocini presso imprese e istituzioni. Tali attività devono essere svolte in misura prevalente in lingua inglese e/o prevedere l’approfondimento di almeno una seconda lingua straniera oltre all’inglese. Le attività integrative previste dal Percorso di eccellenza possono essere altresì svolte presso Atenei esteri, nell’ambito dei programmi di mobilità internazionale attivati dall’Ateneo.

I laureati in Economia e management d’impresa - indirizzo International management potranno collocarsi in imprese operanti sui mercati internazionali, rivestendo ruoli gestionali connessi alla gestione dell’export, al marketing internazionale e al management delle risorse umane. Disporranno inoltre di un’elevata capacità di interagire con interlocutori appartenenti a culture diverse, grazie a un’ottima conoscenza delle lingue e dei meccanismi della comunicazione interculturale.

Il tirocinio rappresenta un’attività formativa di fondamentale importanza per lo sviluppo delle competenze dello studente. La UNINT riconosce crediti formativi laddove il tirocinio (o l’attività lavorativa) sia in linea con l'indirizzo di studi. Nella Facoltà di Economia sono previste tre diverse modalità di accesso e di riconoscimento del tirocinio curricolare:

  1. Adesione agli annunci proposti dall’Ufficio Placement attraverso la pagina dedicata e/o aderendo alla newsletter con gli annunci e le offerte lavorative e di stage. L’Ufficio Placement è a disposizione per individuare, tra le convenzioni attive, le opportunità maggiormente coerenti con il percorso formativo e gli obiettivi professionali dei singoli studenti.
  2. Tirocinio proposto dallo studente con stipula della convenzione tra l’azienda proposta e l’Ateneo: lo studente può proporre o segnalare un’azienda presso cui svolgere il tirocinio curricolare. In questo caso è necessario inviare una richiesta via email all’Ufficio Placement specificando: 1. Le caratteristiche dell’azienda/ente; 2. Le mansioni da svolgere; 3. La durata. Tale richiesta sarà valutata dal Preside della Facoltà e dal Delegato Placement di Facoltà. In caso di esito positivo, lo studente potrà procedere con la predisposizione della documentazione richiesta (convenzione, anagrafica aziendale, progetto formativo) attraverso l’apposita modulistica da richiedersi all’Ufficio Placement. 
  3. Riconoscimento di tirocinio non attivato attraverso la UNINT o di attività lavorativa regolamentata da contratto: al fine di supportare gli studenti lavoratori, la Facoltà di Economia consente il riconoscimento di tirocini attivati autonomamente dallo studente (ad esempio attraverso enti pubblici o agenzie per il lavoro) e di attività lavorative in corso regolarmente contrattualizzate. La procedura da seguire è disponibile a questo link. Di seguito è possibile scaricare la documentazione. 

Modulo A - Tirocinio esterno

Modulo A - Contratto di lavoro

Modulo B - Richiesta riconoscimento

 

Per richieste di informazione e assistenza sul tirocinio curricolare è possibile contattare l’Ufficio placement (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) e il Delegato al Placement della Facoltà di Economia (Prof.ssa Giada Mainolfi – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Nel corso di laurea triennale in Economia e management d’impresa è previsto il riconoscimento dell’idoneità per l’esame di English for business - corso base agli studenti in possesso di alcune certificazioni linguistiche conseguite presso un ente certificatore esterno accreditato o presso il Centro Linguistico di Ateneo. Le certificazioni che abilitano al riconoscimento sono le seguenti:

  • Cambridge exams First Certificate FCE con punteggio > 159 (Grado C);
  • IELTS con livello > 5.5;
  • PTE Pearson academic con punteggio > 51;
  • Trinity College London Trinity GESE con livello 8 oppure ISE II o superiori;
  • TOEFL con punteggio IBT > 70;
  • TOEIC con punteggio > 605.
Ai fini del riconoscimento, la certificazione linguistica deve essere stata conseguita entro e non oltre i due anni antecedenti alla richiesta.

Il riconoscimento dell’idoneità per l’esame di English for business - corso base può essere altresì richiesto dagli studenti in possesso di cittadinanza in un Paese che adotta come lingua esclusiva o prevalente l’inglese. In questo caso, il conferimento dell’idoneità è subordinato ad un colloquio di verifica del livello di conoscenza della lingua.

La richiesta di riconoscimento può essere formulata in qualunque momento nel corso dell’Anno accademico dagli studenti iscritti al Corso di laurea che non abbiano ancora sostenuto l’esame di English for business – corso base.

La procedura di riconoscimento prevede che lo studente in possesso dei requisiti inoltri alla Segreteria di Presidenza (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) un’e-mail recante all’oggetto “Richiesta riconoscimento English for business – corso base”, allegando:

  • la richiesta di riconoscimento dell’idoneità per l’esame di English for business- corso base, redatta attraverso il modulo disponibile a questo link;
  • una copia della certificazione conseguita attestante il raggiungimento del livello richiesto oppure una copia di un documento di riconoscimento attestante la cittadinanza in un Paese estero che adotta come lingua esclusiva o prevalente l’inglese.

Le domande di riconoscimento inoltrate alla Segreteria di presidenza vengono esaminate nella prima Commissione didattica utile e successivamente sottoposte all’approvazione del Consiglio di Facoltà. A seguito del completamento della procedura, la Segreteria di presidenza comunica allo studente l’esito della richiesta di riconoscimento.

La procedura è stata approvata nel Consiglio di Facoltà dell'8 settembre 2020.

La Facoltà di Economia mette a disposizione un servizio di tutoring informativo e didattico per supportare lo studente nelle normali difficoltà che caratterizzano il percorso di studio. Per qualsiasi esigenza lo studente ha a disposizione diverse figure di supporto:

  • Preside di Facoltà (prof. Alessandro De Nisco – riceve su appuntamento all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.): svolge un’attività di coordinamento su tutti i Corsi di studio della Facoltà, pertanto è il punto di riferimento a cui rivolgersi in caso di problematiche particolarmente significative inerenti all’organizzazione complessiva del Corso di studio, quali la calendarizzazione degli insegnamenti o la gestione del rapporto con i docenti.
  • Senior Tutor del Corso di studio (prof. Pier Luigi Belvisi – riceve su appuntamento all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.): è un professore di ruolo della Facoltà con ampia esperienza didattica. Fornisce informazioni e assistenza su questioni inerenti all’offerta formativa specifica del Corso di studio (es. suddivisione degli insegnamenti per annualità e per semestre, organizzazione delle lezioni), alla compilazione e gestione dei piani di studio (es. scelta dell'indirizzo, delle soft skills e degli insegnamenti a libera scelta), alle problematiche legate al recupero delle lacune nelle conoscenze in ingresso, alla regolarità degli studi, al metodo di apprendimento, e in generale a tutto ciò che concerne l’orientamento in ingresso e in itinere per gli studenti iscritti al Corso di studio.
  • Junior tutor del Corso di studio (dott. Guglielmo Maccario – riceve il giovedì dalle 11 alle 13 presso la sala dottorandi al II piano e su appuntamento all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.): è un dottorando di ricerca dell’Ateneo e fornisce assistenza agli studenti in caso di difficoltà nel contatto e reperimento dei docenti o nella gestione dei rapporti con gli uffici amministrativi (es. segreteria studenti, ufficio placement, ufficio orientamento, ufficio relazioni internazionali), di problematiche minori e consigli sul metodo di apprendimento, di richiesta di assistenza per l’organizzazione di eventi e iniziative culturali promosse dagli studenti del Corso di studio.
  • Peer tutor: è uno studente senior iscritto al Corso di studio o laureato da meno di un anno che mette a disposizione dei colleghi la propria esperienza da una prospettiva diversa da quella del docente. Il peer tutor fornisce assistenza “alla pari” (in particolare alle matricole) sul metodo e le abitudini di studio, sulla vita sociale e sulle attività di aggregazione, favorendo la condivisione informale delle informazioni e l’integrazione degli studenti nella comunità accademica della UNINT. Per l’Anno accademico 2020/2021 il peer tutor del Corso di laurea è la Dott.ssa Ylenia Urbino (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).
  • Tutorato e assistenza sui singoli insegnamenti: per necessità di assistenza sui singoli insegnamenti, gli studenti possono incontrare i docenti al termine delle lezioni o contattarli per richieste di informazioni o per fissare un appuntamento. La rubrica unica con i nominativi e i contatti dei singoli docenti è disponibile a questo link.
  • Tutor di Matematica: la Facoltà mette a disposizione un tutor specifico a supporto degli insegnamenti di Matematica per l’economia e per le aziende e di Matematica delle reti informative e tecnologiche. Per l’Anno accademico 2019/2020 il tutor è il dott. Dario Cini. Durante ogni semestre il tutor è a disposizione nelle ore e nell’aula indicati nel quadro orario delle lezioni.

In ciascun Corso di studio vi è un rappresentante degli studenti, eletto dagli iscritti, il quale partecipa ai Consigli di Facoltà esprimendo la voce e il punto di vista dei colleghi. Gli studenti iscritti al Corso di studio, in forma individuale o aggregata, possono rivolgersi al proprio rappresentante per condividere problematiche o questioni di rilievo da sottoporre all’attenzione del Consiglio di Facoltà. Il rappresentante degli studenti per il corso di laurea triennale in Economia e management d’impresa è Elisabetta Lannutti (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Il corpo docente è composto da accademici di ruolo, manager, diplomatici e funzionari provenienti da imprese, istituzioni e organizzazioni nazionali internazionali e nazionali operanti a livello globale, quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Agenzia internazionale per l'energia atomica, Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, NATO, ENI, Google e KPMG. Gli insegnamenti sono inoltre tenuti da docenti che hanno ricoperto incarichi presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, il Ministero della Giustizia, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Corte di cassazione, il Consiglio Superiore della Magistratura, l’Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione, Banca Centrale Europea, Microsoft Italia, Mastercard, McKinsey, Poste Italiane e Wind.

L'elenco completo dei docenti è disponibile al seguente link.

Il Comitato di indirizzo ha il compito di orientare le attività dei corsi di laurea nelle interazioni con il territorio, le Istituzioni, i mass media, il mondo delle professioni, il sistema produttivo e la società civile, ai sensi dell'art. 11 del D.M. n. 270 del 22 ottobre 2004 e della Circolare Miur n. 416 del 01/12/2005. Sono attualmente membri esterni del Comitato di indirizzo della Facoltà di Economia:

  • Massimo Fedeli, Responsabile della Direzione centrale per le tecnologie informatiche e della comunicazione dell’ISTAT;
  • Salvatore Rebecchini, già Presidente SIMEST e Commissario dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato (ANTITRUST).

Per consultare la documentazione del corso di studio, l'elenco completo degli insegnamenti e dei programmi, il calendario accademico, le sessioni di esame e di laurea è disponibile per gli studenti la nuova MyUNINT.