Facebook

Chi lo ha detto che

la bellezza è effimera?

Il 41% dei beni di lusso europei è prodotto in Italia

La bellezza di abbracciare nuove prospettive

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E MANAGEMENT INTERNAZIONALE - Curriculum in Lusso, Made in Italy e Mercati Emergenti

Il corso di laurea in Economia e management internazionale - Curriculum in Lusso, made in Italy e mercati emergenti forma laureati in grado di inserirsi all’interno del management di imprese operanti nei principali segmenti del lusso e del made in Italy (es. moda, food, creative industries e turismo), e che dispongono di competenze legate all’analisi dei trend evolutivi del settore, alle specificità relative alla gestione di brand e di prodotti di alta gamma e alla definizione di strategie di internazionalizzazione verso i mercati emergenti. Grazie alla flessibilità del piano di studi, gli studenti possono sostenere l’intero biennio in lingua inglese oppure optare per un percorso misto italiano-inglese. Le lezioni frontali sono integrate da frequenti seminari e incontri di approfondimento sulle più recenti evoluzioni del settore del lusso e sui trend dei mercati emergenti. Il Corso si caratterizza inoltre per il saldo legame con il mondo delle imprese, con la possibilità di svolgere tirocini presso aziende del made in Italy, e per la presenza di laboratori di specializzazione e di lingue per il business (cinese, inglese e russo). Il curriculum è disegnato per una classe composta da discenti italiani e internazionali ed è particolarmente idoneo per studenti che hanno conseguito una laurea triennale negli ambiti dell’economia, delle lingue e della mediazione culturale.

Caratteristiche del corso
Classe di laurea: LM-77
Anno Accademico: 2020-2021
Durata: 2 anni
Accesso: Libero
Sede: Roma
Scarica la brochure

L'accesso al corso di laurea magistrale in Economia e management internazionale (LM-77) è subordinato al possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma di laurea o diploma universitario di durata triennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto equipollente nei corsi di laurea delle classi L-14, L-16, L-18, L-33, L-36, L-37, L-40 (D.M. 270/2004) e delle classi 2, 15, 17, 19, 28, 31 (D.M. 509/1999);
  • diploma di laurea o diploma universitario di durata triennale diverso dai precedenti, con l'acquisizione di almeno 50 CFU in specifici settori scientifico-disciplinari definiti nel regolamento didattico del corso di studi. Per effettuare una verifica preliminare dei requisiti di accesso è possibile inviare un'email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando il piano di studi completo del corso di laurea triennale con l'indicazione dei CFU conseguiti e dei settori scientifico-disciplinari degli insegnamenti. 
Preside Facoltà di Economia
Alessandro De Nisco
Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese
Preside della Facoltà di Economia
"Nella società e nell’economia della conoscenza il futuro appartiene a chi non smetterà di imparare"

Il programma di studi è stato disegnato per garantire una formazione moderna e coerente con le competenze richieste dai settori di alta gamma del made in Italy che operano sui mercati internazionali, allo scopo di massimizzare le possibilità di placement post laurea. A tal fine, il piano di studi si caratterizza per insegnamenti in lingua italiana e inglese specificamente dedicati all’approfondimento delle dinamiche manageriali tipiche del settore lusso e delle peculiarità delle imprese italiane, abbinati a frequenti testimonianze tenute da protagonisti del settore e a seminari di approfondimento sui principali mercati esteri di riferimento per l’export del made in Italy. Oltre ai corsi tradizionali, il piano di studi prevede la scelta obbligatoria di due tra i seguenti tre laboratori: un Laboratorio di Lusso sostenibile (30 ore), un Laboratorio di Event management (30 ore) e un Laboratorio annuale di Lingue per il business della durata di 50 ore (scelta tra cinese, inglese e russo). Gli studenti, inoltre, possono accedere liberamente e facoltativamente agli altri laboratori attivati nell’ambito del Corso di laurea su varie tematiche, quali la web reputation, la grafica digitale, l’intelligenza emotiva, le tecniche di negoziazione e il fundraising.

Il curriculum in Lusso, made in Italy e mercati emergenti forma laureati in grado di inserirsi all’interno del management di imprese operanti nei principali segmenti del lusso e del made in Italy (es. moda, food, turismo, design), e che dispongono di competenze legate all’analisi e interpretazione dei trend evolutivi del settore, alle specificità relative alla gestione di brand e ai prodotti di alta gamma e alla definizione di strategie di sviluppo internazionale verso i mercati emergenti. Le principali mansioni di interesse sono connesse all’export management, alle strategie di comunicazione e branding, al retail management e al merchandising.

Anno Accademico 2020/2021

INSEGNAMENTI OBBLIGATORI CFU
I ANNO
Economics of global trade (in inglese) oppure Economia internazionale 9
English for international affairs (corso base) oppure English for fashion, food and design (corso avanzato) 6
European and international trade law (in inglese) 9
International accounting (in inglese) oppure Tecniche di bilancio (corso avanzato) 9
Luxury and fashion management (in inglese) 9
Political economy of Italy (in inglese) 9
 
II ANNO
Data analysis (corso base in inglese) oppure Social media analysis (corso avanzato) 6
Diritto della concorrenza e tutela del consumatore oppure Comparative public law (in inglese) 9
Fashion and intellectual property law (in inglese) oppure Diritto commerciale cinese 6
Food and beverage industry (in inglese) 6
Marketing for made in Italy (in inglese) 9
CFU a libera scelta dello studente.
Consigliati: Arts, design and creative industries (in inglese) oppure Hospitality and tourism management (in inglese) oppure International brand management
12
 
ALTRE ATTIVITÀ CFU
Due laboratori a scelta tra:
Laboratorio di Lingue per il business (a scelta tra cinese, inglese e russo)
Laboratorio di Lusso sostenibile
Laboratory of Event management
3 + 3 
Tirocinio oppure altro Laboratorio a scelta tra quelli attivati dal corso di laurea:
Laboratorio di Comunicazione sociale e fundraising
Laboratorio di Economia dei cambiamenti climatici
Laboratorio di Grafica per il web
Laboratorio di Intelligenza emotiva
Laboratorio di Web reputation e sentiment analysis
Laboratory of Negotiation and conflict resolution
3
Prova finale 12

Il corpo docente è composto da accademici e da funzionari provenienti da alcune delle principali istituzioni internazionali e nazionali operanti a livello globale, quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Agenzia internazionale per l'energia atomica, Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo. Gli insegnamenti sono inoltre tenuti da esperti che annoverano tra le proprie esperienze professionali attività presso il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell'Economa e delle Finanze, il Ministero della Giustizia, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, il Dipartimento Politiche giovanili e attività sportive della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Corte di cassazione, il Consiglio Superiore della Magistratura, l’Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione, lo European Corporate Governance Institute, Eni Spa.

L'elenco completo dei docenti è disponibile al seguente link.

Il Comitato di indirizzo ha il compito di orientare le attività dei corsi di laurea nelle interazioni con il territorio, le Istituzioni, i mass media, il mondo delle professioni, il sistema produttivo e la società civile, ai sensi dell'art. 11 del D.M. n. 270 del 22 ottobre 2004 e della Circolare Miur n. 416 del 01/12/2005. Membri esterni:

  • Massimo Fedeli, Responsabile della Direzione centrale per le tecnologie informatiche e della comunicazione dell’ISTAT;
  • Daniela Conte, Presidente Associazione Giovani nel Mondo;
  • Salvatore Rebecchini, Presidente SIMEST.

Per consultare l'elenco completo degli insegnamenti e dei programmi, il calendario accademico, le sessioni di esame e di laurea è disponibile per gli studenti la nuova MyUNINT.