Corso di Laurea Magistrale in Economia e management internazionale

 

Il corso di laurea magistrale in Economia e management internazionale forma figure professionali in grado di esercitare a livello avanzato funzioni manageriali all’interno di imprese pubbliche e private che operano in settori caratterizzati da un’elevata proiezione internazionale, offrendo un’approfondita conoscenza dei principali strumenti operativi di interesse e una visione globale dell’ambiente di riferimento. La struttura didattica del corso di laurea si caratterizza per la possibilità di scegliere tra tre ambiti di specializzazione connessi ai settori di alta gamma del made in Italy, al marketing e all’export digitale e alla gestione delle organizzazioni governative e non governative. A prescindere dalla specializzazione scelta, particolare attenzione è riservata ai processi di internazionalizzazione, con l’obiettivo di rispondere alla crescente richiesta di figure professionali specializzate nella gestione dei rapporti con interlocutori esteri. In tale ottica, l’offerta formativa si caratterizza per la presenza di numerosi insegnamenti erogati in lingua inglese e per la possibilità di trascorrere un periodo di studi all’estero grazie alle opportunità di Double Degree e alla rete di accordi internazionali stipulati con università europee ed extraeuropee. Il programma di studi offre inoltre la possibilità di studiare una seconda lingua straniera oltre all’inglese, a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco con riconoscimento di attestazione di livello. Sono inoltre attivi tre Laboratori di Lingue per il business (cinese, inglese e russo) e nove laboratori di approfondimento tematico. Al momento dell’immatricolazione, gli studenti possono scegliere uno dei seguenti curricula: (1) Lusso, made in Italy e mercati emergenti; (2) Marketing ed export digitale; (3) Management delle relazioni internazionali.

Caratteristiche del corso
Classe di laurea: LM-77
Anno Accademico: 2020-2021
Durata: 2 anni
Accesso: Libero
Sede: Roma
Scarica la brochure

L'accesso al corso di laurea magistrale in Economia e management internazionale (LM-77) è subordinato al possesso di uno dei seguenti titoli:

  • diploma di laurea o diploma universitario di durata triennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto equipollente nei corsi di laurea delle classi L-14, L-16, L-18, L-33, L-36, L-37, L-40 (D.M. 270/2004) e delle classi 2, 15, 17, 19, 28, 31 (D.M. 509/1999);
  • diploma di laurea o diploma universitario di durata triennale diverso dai precedenti, con l'acquisizione di almeno 50 CFU in specifici settori scientifico-disciplinari definiti nel regolamento didattico del corso di studi. Per effettuare una verifica preliminare dei requisiti di accesso è possibile inviare un'email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando il piano di studi completo del corso di laurea triennale con l'indicazione dei CFU conseguiti e dei settori scientifico-disciplinari degli insegnamenti.
    La Facoltà di Economia organizza un pre-corso di Fondamenti di economia e gestione aziendale riservato agli studenti che non hanno conseguito una laurea in materie economiche, ma che sono in possesso dei requisiti d’accesso, finalizzato a fornire conoscenze preliminari utili all’avviamento nel programma di studio. L’accesso è libero e facoltativo e non è vincolante ai fini dell’immatricolazione.
Preside Facoltà di Economia
Alessandro De Nisco
Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese
Preside della Facoltà di Economia
"Nella società e nell’economia della conoscenza il futuro appartiene a chi non smetterà di imparare"

Il curriculum forma laureati in grado di inserirsi all’interno del management di imprese operanti nei principali segmenti del lusso e del made in Italy (es. moda, food, creative industries e turismo), e che dispongono di competenze legate all’analisi dei trend evolutivi del settore, alle specificità relative alla gestione di brand e di prodotti di alta gamma e alla definizione di strategie di internazionalizzazione verso i mercati emergenti. Grazie alla flessibilità del piano di studi, gli studenti possono sostenere l’intero biennio in lingua inglese oppure optare per un percorso misto italiano-inglese. Le lezioni frontali sono integrate da frequenti seminari e incontri di approfondimento sulle più recenti evoluzioni del settore del lusso e sui trend dei mercati emergenti. Il Corso si caratterizza inoltre per il saldo legame con il mondo delle imprese, con la possibilità di svolgere tirocini presso aziende del made in Italy, e per la presenza di laboratori di specializzazione e di lingue per il business (cinese, inglese e russo). Il curriculum è disegnato per una classe composta da discenti italiani e internazionali ed è particolarmente idoneo per studenti che hanno conseguito una laurea triennale negli ambiti dell’economia, delle lingue e della mediazione culturale.

SCOPRI DI PIÙ

Il curriculum in Marketing ed export digitale risponde alla crescente domanda di figure professionali specializzate nell’elaborazione e nell’attuazione di strategie di marketing e di vendita rivolte ai mercati internazionali e basate sull’utilizzo del canale digitale, nella consapevolezza che i media digitali e l’e-commerce nei prossimi anni rappresenteranno il principale tramite per l’accesso e per il presidio dei mercati esteri, in particolare da parte delle piccole e medie imprese (PMI). In tale ottica, il percorso di studio coniuga la conoscenza dei meccanismi di funzionamento dei mercati internazionali con competenze teorico-pratiche riguardanti il marketing internazionale, la comunicazione multimediale, il social media management, il brand management, il commercio elettronico e i pagamenti digitali. Le lezioni frontali sono integrate da seminari e incontri di approfondimento sulle più recenti evoluzioni dei new media, mediante l’ausilio di casi e testimonianze aziendali. La struttura didattica del corso prevede inoltre attività laboratoriali incentrate sul web design, sulla grafica e sull’analisi della web reputation aziendale attraverso l’utilizzo di tecniche di sentiment analysis. In considerazione delle caratteristiche del percorso di studi e del tipo di profilo in uscita, il curriculum si rivolge principalmente a studenti che hanno conseguito una laurea triennale negli ambiti dell’economia, delle lingue, della mediazione culturale, delle pubbliche relazioni e della comunicazione.

SCOPRI DI PIÙ

Il curriculum in Management delle relazioni internazionali ha l’obiettivo di formare professionisti con un’ampia e qualificata competenza manageriale nel campo delle relazioni internazionali e, in particolare, nella gestione di organizzazioni governative e non governative operanti nel mondo della cooperazione e dello sviluppo internazionale. Il piano di studi, dalle caratteristiche innovative, è stato disegnato per ottimizzare l’equilibrio tra l’acquisizione di competenze manageriali inerenti alla struttura e alla governance delle organizzazioni internazionali e delle imprese operanti nel terzo settore e conoscenze riguardanti la dimensione economica e politologica delle relazioni internazionali. Date le caratteristiche del curriculum, gli insegnamenti sono tenuti da docenti accademici e da funzionari provenienti da alcune delle principali istituzioni internazionali e nazionali operanti a livello globale, quali la World Bank, l’IFAD, la NATO e l’Agenzia italiana per la cooperazione e lo sviluppo. Grazie alla flessibilità del piano di studi, gli studenti possono sostenere l’intero biennio in lingua inglese oppure optare per un percorso misto italiano-inglese. Le lezioni frontali sono integrate da attività laboratoriali e da iniziative seminariali e di orientamento, quali il Festival delle carriere internazionali e la partecipazione alla Scuola di Scienze della Politica. Il curriculum è particolarmente indicato per studenti che hanno conseguito una laurea triennale nell’ambito delle scienze politiche, dell’economia o delle lingue e che sono interessati ad approfondire gli strumenti e le metodologie di carattere economico e gestionale che vengono impiegate nelle principali organizzazioni internazionali e nel settore del non profit e della cooperazione allo sviluppo.

SCOPRI DI PIÙ

Laboratori CFU
Laboratorio di Comunicazione multimediale e web design 9
Laboratorio di Comunicazione sociale e fundraising 3
Laboratorio di Economia dei cambiamenti climatici 3
Laboratory of Event management 3
Laboratorio di Grafica per il web 3
Laboratorio di Intelligenza emotiva 3
Laboratorio di Lingue per il business (a scelta tra cinese, inglese e russo) 3
Laboratorio di Lusso sostenibile 3
Laboratorio di Web Design 3
Laboratorio di Web reputation e sentiment analysis 3
Laboratory of Negotiation and conflict resolution 3

Il corpo docente è composto da accademici e da funzionari provenienti da alcune delle principali istituzioni internazionali e nazionali operanti a livello globale, quali Banca Mondiale, Fondo Monetario Internazionale, Agenzia internazionale per l'energia atomica, Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo. Gli insegnamenti sono inoltre tenuti da esperti che annoverano tra le proprie esperienze professionali attività presso il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero dell'Economa e delle Finanze, il Ministero della Giustizia, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, il Dipartimento Politiche giovanili e attività sportive della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Corte di cassazione, il Consiglio Superiore della Magistratura, l’Alto Commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione e delle altre forme di illecito nella pubblica amministrazione, lo European Corporate Governance Institute, Eni Spa.

L'elenco completo dei docenti è disponibile al seguente link.

Il Comitato di indirizzo ha il compito di orientare le attività dei corsi di laurea nelle interazioni con il territorio, le Istituzioni, i mass media, il mondo delle professioni, il sistema produttivo e la società civile, ai sensi dell'art. 11 del D.M. n. 270 del 22 ottobre 2004 e della Circolare Miur n. 416 del 01/12/2005. Membri esterni:

  • Daniela Conte, Presidente Associazione Giovani nel Mondo;
  • Massimo Fedeli, Responsabile della Direzione centrale per le tecnologie informatiche e della comunicazione dell’ISTAT;
  • Salvatore Rebecchini, Presidente SIMEST.

Per consultare l'elenco completo degli insegnamenti e dei programmi, il calendario accademico, le sessioni di esame e di laurea è disponibile per gli studenti la nuova MyUNINT.