Facebook

Master di I livello "Gestione del patrimonio mondiale e valorizzazione dei beni e delle attività culturali"

Master di I livello "Gestione del patrimonio mondiale e valorizzazione dei beni e delle attività culturali"

Il master, organizzato in collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale, mira a fornire tutti gli strumenti conoscitivi e gestionali necessari per la promozione e gestione di beni e attività culturali a livello internazionale, creando esperti che possano occupare ruoli di consulenza in istituzioni pubbliche o private.

Argomenti: LINGUE E LINGUAGGI, LINGUISTICHE, INTERPRETARIATO E TRADUZIONE, GLOBAL POLITICS & GOVERNMENT, BUSINESS ADMINISTRATION & INTERNATIONAL MANAGEMENT
Modalità di erogazione del Corso: Online e in presenza

Obiettivi e finalità

In particolare si intende:

  • organizzare e supportare le pratiche di promozione e gestione dei beni inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale - nonché di elementi e siti oggetto di altri riconoscimenti UNESCO - ai più alti livelli di consulenza e specializzazione in ambito nazionale e internazionale, guardando altresì alle gestione dei beni culturali e naturali nelle aree di crisi;
  • assicurare livelli di eccellenza nella predisposizione da parte dei soggetti proponenti di candidature per l’iniziale inserimento nella Tentative List, nelle Liste di salvaguardia dei beni immateriali e, più in generale, in percorsi di valorizzazione e gestione di beni e attività culturali in ambito internazionale;
  • supportare istituzioni, soggetti pubblici e privati nel concorrere, con adeguati strumenti, al riconoscimento di particolare valore dei beni attraverso il possibile inserimento nella WHL, nei percorsi di inclusione nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità e/o in altri rilevanti riconoscimenti a livello internazionale;
  • supportare gli stessi soggetti - anche attraverso l’uso mirato di strumenti digitali avanzati e una specifica consulenza linguistica - nella valorizzazione e gestione di siti, elementi o attività culturali e nelle idonee forme di comunicazione nazionale e internazionale;
  • offrire elementi adeguati di conoscenza delle convenzioni internazionali e della normativa di settore, nazionale e internazionale, della diplomazia culturale, nonché degli strumenti di programmazione e gestione comunitaria, per favorire il supporto e l’interazione qualificata con/per le istituzioni e altri soggetti, anche nell’ottica della costituzione di nuove imprese nel settore culturale.

Programma didattico

Il master ha durata annuale. Il corso avrà inizio a gennaio 2021 e terminerà nel mese di settembre 2021. All’insieme delle attività previste corrisponde un volume complessivo di lavoro di 1.500 ore, pari a 60 CFU (Crediti Formativi Universitari: 1 CFU ogni 25 ore di impegno comprensive del tempo dedicato allo studio individuale per l’intero corso, di cui all’art.5 del D.M. 509/99 e del D.M. 270/2004).

Beni Italiani Patrimonio Mondiale, attraverso la disponibilità dei propri associati, potrà fornire opportune sedi per ospitare i discenti in tirocini.

Le lezioni si svolgeranno in modalità blended; da lunedì a giovedì, dalle ore 17:30 alle ore 20:30 in modalità telematica. Al termine di ogni modulo è previsto un weekend in presenza presso la sede di Roma dell’UNINT in via Cristoforo Colombo, 200 nei seguenti orari: venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18 e sabato dalle ore 9 alle ore 13. In considerazione della situazione attuale derivante dal COVID-19, gli orari e le modalità di erogazione delle lezioni potranno subire delle variazioni. Parimenti, previo accordo con l’Associazione partner, gli esami potranno essere sostenuti in modalità telematica e non in presenza.

La frequenza è obbligatoria e non sono ammesse assenze oltre il 20% delle lezioni teoriche.

Sbocchi professionali

Il master consente agli allievi di acquisire conoscenze relative alle metodologie, tecniche e conoscenze per esperti nella gestione e valorizzazione a livello internazionale di beni e attività culturali, con possibile inserimento in ruoli di consulenza in istituzioni pubbliche o private.

A chi si rivolge

Il master si rivolge a studenti che abbiano conseguito una laurea triennale e/o a professionisti del settore, in possesso di almeno una laurea triennale, che vogliano integrare le loro competenze professionali con quelle offerte dal master.

Direttori

Prof.ssa Sara Trucco, Professore associato in Economia aziendale UNINT

Arch. Maria Grazia Bellisario, già Direttore Ufficio UNESCO MiBACT e docente di Economia dei beni e delle attività culturali UNINT

Termine per le iscrizioni

Per l'anno accademico 2020/2021 il termine per le iscrizioni è previsto il 30 novembre 2020.

Quota di iscrizione

La quota di euro 3.516 comprensiva di marca da bollo è ripartita come segue:

Rate Quote e scadenze
I rata € 816 (comprensiva di marca da bollo) al momento dell’iscrizione
II rata € 1.350 da versare entro 60 gg. dall’inizio del master
III rata € 1.350 da versare entro 120 gg. dall’inizio del master

Prestito per merito

La quota di partecipazione al master potrà essere finanziata grazie alla convenzione con Banca Intesa - Sanpaolo. L'accordo prevede la possibilità di accedere a un prestito a tasso fisso che sarà accordato sotto forma di apertura di credito in conto corrente.
Non è prevista alcuna garanzia a presidio del prestito. La concessione del prestito è subordinata al raggiungimento  da parte dei beneficiari richiedenti il prestito dei requisiti di ammissione e di mantenimento.
Costituisce requisito di ammissione l’aver riportato una votazione ≥ 100/110 per i neolaureati triennali e ≥ 108/110 per i neolaureati magistrali.
In entrambi i casi il regolare pagamento della quota di partecipazione al master costituisce requisito per il mantenimento. La durata massima del finanziamento è pari a 1 anno per i master annuali e a 2 anni per i master biennali in caso di richiesta al primo anno.
Dopo la fase dell’erogazione è possibile beneficiare di un periodo ponte la cui durata prevista è di massimo 2 anni. Decorso tale periodo il beneficiario è tenuto a restituire le somme utilizzate e ha facoltà di chiedere la concessione di un finanziamento secondo un piano di ammortamento della durata concordata di minimo 6 mesi e massimo 30 anni mediante la corresponsione di rate mensili, comprensive di capitale e interessi.
La richiesta del prestito può essere presentata dal beneficiario presso una qualsiasi delle filiali di Banca Intesa - Sanpaolo.

Per consultare i piani di finanziamento e i requisiti di ammissione e mantenimento consultare la sezione Agevolazioni disponibile al seguente percorso: www.unint.eu/ammissione/agevolazioni.

Sono, inoltre, previste agevolazioni sulla quota di partecipazione per chi si iscrive anticipatamente e per particolari condizioni.

Per maggiori informazioni consultare il bando sottostante o richiedere informazioni compilando il seguente form.
Per ricevere assistenza in merito alle iscrizioni contattare l'Ufficio Alta Formazione al seguente numero di telefono 06.510.777.400 o indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bando

Brochure

Iscriviti

CONTATTI

Scuola Alta Formazione - UNINT
Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT
Via Cristoforo Colombo, 200 – 00147 Roma
Tel: 06.510.777.400/231/273/274
(lunedì – venerdì: 9.30 – 12.30)
Fax: 06.510.777.270
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.