Chi lo ha detto che

la pioggia rende tristi?

la bellezza di abbracciare nuove prospettive

Agevolazioni

 

Il merito nello studio è alla base del sistema di determinazione delle rette che prevede agevolazioni riservate ai dieci studenti più meritevoli per ciascuna annualità di ogni corso di laurea (top 10) sulla base dei risultati dell'anno precedente.

La politica di merito prevede una riduzione della retta del I anno del corso di laurea triennale agli iscritti con voto di maturità da 90 a 100 e una riduzione della retta del II e/o del III anno a patto di rientrare tra i dieci studenti più meritevoli per media, numero di esami ed esperienze internazionali del corso di laurea cui si è iscritti per ciascuna annualità.

Gli iscritti ai corsi di laurea magistrale beneficiano di una riduzione della retta del I anno a patto di aver riportato una votazione compresa tra 105 e 110 alla laurea.
Tale riduzione si applica inoltre a tutti gli iscritti che abbiano frequentato un corso di laurea triennale presso la UNINT.
La politica di merito prevede inoltre che ai dieci studenti più meritevoli per media, numero di esami ed esperienze internazionali per ciascun corso di laurea magistrale si applichi una riduzione della retta del II anno.

Gli studenti UNINT che lo desiderano potranno finanziare autonomamente i propri studi con il Prestito d'onore grazie alla convenzione con Banca Intesa - Sanpaolo, che prevede condizioni agevolate subordinate a una valutazione esclusivamente meritocratica.

L'accordo prevede per gli studenti la possibilità di accedere a un prestito a tasso fisso che sarà accordato sotto forma di apertura di credito in conto corrente per un importo massimo finanziabile di € 30.000 e un periodo di moratoria di 12 mesi. È inoltre prevista una durata del piano di ammortamento fino a 10 anni e il piano di rimborso comincia dopo una moratoria di un anno in linea con i tempi di inserimento nel mondo del lavoro degli studenti UNINT.

Per accedere al finanziamento lo studente non ha bisogno di garanzie particolari né dell'intervento dei genitori, ma solo del suo impegno nello studio. La somma è resa disponibile sul conto corrente dello studente beneficiario e le erogazioni successive alla prima tranche sono subordinate al raggiungimento di un determinato numero di CFU per anno. La richiesta di prestito viene presentata dallo studente presso una qualsiasi delle filiali delle Banche del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Documentazione

Convenzione

Corsi e piani di finanziamento 2018/2019

Il Diritto allo Studio gestisce borse studio e altre agevolazioni in favore di studenti meritevoli e in particolari condizioni economiche e offre assistenza agli studenti in situazione di handicap, facilitandone l'attività didattica tramite tutor e speciali supporti tecnici.

L'accesso ai benefici previsti dal diritto allo studio avviene mediante la partecipazione al concorso per Borse di Studio in collaborazione con LAZIO DiSCo. Il bando si apre di norma nel periodo estivo e la domanda può essere presentata esclusivamente online. L'importo della Borsa di Studio varia in funzione dello status sede dello studente in fase concorsuale. Lo status di fuori sede, per essere considerato tale, dovrà essere dimostrato attraverso regolare contratto di locazione della durata minima di dieci mesi.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.laziodisco.it.