UNINT

MA CHE COMBINI?

studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo

News

Alta Formazione_IT

Il corso professionalizzante IMAGINE Made in Italy - Interpreti per il MAnaGement INternazionalE del Made in Italy - Focus on Food and Fashion nasce dalla crescente esigenza per le imprese italiane di competere sui mercati internazionali avvalendosi di professionalità altamente qualificate e dotate non solo di competenze di manageriali, ma anche di conoscenze linguistiche e di mediazione culturale idonee a garantire un'efficace interazione con operatori economici internazionali, provenienti in particolare dai nuovi mercati da cui è attesa la maggior crescita dell’export italiano (es. Cina, Emirati, Russia). Recenti studi evidenziano la crescente propensione internazionale delle imprese italiane, in particolare nei settori di alta gamma e verso i nuovi mercati emergenti. Secondo l’ultimo rapporto curato dal Centro Studi di Confindustria e da Prometeia, focalizzato sul Bello e Ben Fatto (BBF) – ossia prodotti italiani appartenenti ai settori alimentare, arredamento, abbigliamento e tessile casa, calzature, occhialeria e oreficeria-gioielleria caratterizzati da un’elevata attenzione al design, alla qualità dei materiali e alla cura delle lavorazioni – entro il 2020 l’export del Made in Italy verso i mercati emergenti raggiungerà i 16 miliardi di euro, con una crescita del 45% rispetto al 2014.  IMAGINE Made in Italy propone un percorso formativo ad hoc per sviluppare una nuova figura professionale innovativa e si rivolge a laureati e laureandi magistrali in Lingue ed Interpretariato e a laureandi triennali in possesso di un'ottima conoscenza dell'inglese e che abbiano sostenuto almeno un esame di interpretazione interessati ad arricchire le proprie competenze con nozioni inerenti il management internazionale di due dei settori di punta del Made in Italy: enogastronomia e moda.  Obiettivi formativi   Il corso mira a fornire ai partecipanti gli strumenti idonei a: comprendere le dinamiche di funzionamento delle imprese Made in Italy operanti sui mercati internazionali nei settori enogastronomia e moda e le opportunità di business provenienti dai Paesi emergenti; acquisire conoscenze relative al management in ambito cross-national; instaurare e gestire un dialogo o una trattativa di natura commerciale con interlocutori esteri; conoscere in profondità le dinamiche di comunicazione e i metodi di negoziato che trovano applicazione in contesti fortemente interculturali; gestire i filtri culturali, spesso fonte di fraintendimento nelle trattative d’affari (concezione del tempo, dello spazio, livello di formalità, importanza delle gerarchie, stile di negoziato, organizzazione aziendale); entrare in un rapporto di simmetria con i propri clienti quanto a conoscenze settoriali; acquisire la microlingua scientifico-professionale relativa ai settori dell’enogastronomia e della moda in inglese.   Profilo in uscita e sbocchi professionali    Il profilo è in uscita è una figura professionale innovativa ed altamente qualificata che, consolidata la propria formazione linguistica come interprete e/o traduttore, dispone altresì di competenze legate alla cultura d'impresa e alle strategie di internazionalizzazione ed è dunque in grado di instaurare un dialogo commerciale più consapevole ed efficace con gli interlocutori esteri.  Data l’attuale carenza di professionisti in grado di coniugare competenze linguistiche e di management internazionale, la figura professionale formata da IMAGINE Made in Italy si caratterizza per un elevato potenziale di inserimento all’interno di imprese italiane che esportano o intendono esportare i propri prodotti sui principali mercati emergenti e all’interno di istituzioni e società di consulenza impegnate a supportare le strategie di export.     Stage Al termine del corso, i curricula dei partecipanti saranno analizzati da imprese operanti nel settore dell’enogastronomia e della moda e coinvolte nel progetto con l’obiettivo di offrire opportunità di stage all’interno di queste ultime.     Struttura didattica La struttura didattica prevede 60 ore tra lezioni frontali, casi e testimonianze di esperti ed è suddivisa in due moduli della durata di 30 ore: un modulo di taglio linguistico, incentrato sul perfezionamento di tecniche e strategie interpretative tra l’italiano e l’inglese funzionali al contesto comunicativo del management internazionale e volto all’acquisizione della terminologia settoriale; e un modulo di management internazionale, finalizzato a comprendere le caratteristiche delle imprese operanti nei settori enogastronomia e moda Made in Italy, le principali strategie di marketing e comunicazione e le caratteristiche culturali dei consumatori dei Paesi emergenti. Il corso ha una durata complessiva di 6 settimane dal 13 Gennaio al 18 Febbraio 2017 e prevede il conferimento di 8 CFU. Le lezioni si terranno in formula weekend il venerdì dalle ore 14.30 alle ore 19.45 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.45 presso la sede dell'Ateneo - via Cristoforo Colombo 200, Roma.    Faculty e organi del corso Direzione scientificaAlessandro De Nisco Elena TomassiniDocentiAlessandro De Nisco: Professore Associato UNINT, Direttore scientifico del Centro di Ricerca sul Made in Italy (MADEINT) e Docente di Marketing for Made in Italy, Luxury Goods Marketing ed Economia e Gestione delle Imprese Giada Mainolfi: Ricercatrice UNINT e Docente di Luxury Goods Marketing e Strategia e Management Internazionale Paolo Paoli: Docente di Fashion and Design Management presso la UNINT Mette Rudvun: Ricercatrice presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne dell'Università di Bologna Michael Sherman Boyd: Docente di Lingua e Linguistica Inglese e Lingua e Traduzione Inglese presso la FIT (UNINT) Elena Tomassini: Docente di Interpretazione Dialogica presso la FIT (UNINT), interprete di conferenza I E F e socia ASSOINTERPRETI  Requisiti d'accesso e modalità di iscrizione    Data la natura altamente professionalizzante del corso, esso si rivolge a discenti già in possesso di consolidate basi nella conoscenza della lingua inglese e competenze almeno di base nell'interpretariato. In particolare, il corso si rivolge a:discenti in possesso di titolo di laurea magistrale in Interpretariato e Traduzione; discenti in possesso di titolo di laurea magistrale nelle classi LM36, LM37, LM38, LM39, LM94 che abbiano superato almeno un esame di interpretazione nel percorso di studi;laureandi magistrali che abbiano superato tutti gli esami previsti nel loro iter formativo e che vantino un’ottima padronanza della lingua inglese (Livello minimo: C1 - Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER)); IMAGINE Made in Italy si rivolge altresì ad interpreti privi di formazione formale in interpretariato, ma attivi sul mercato che possano dimostrare un’attività lavorativa continuata nel settore dell’interpretazione tra l’inglese e l’italiano negli ultimi 3 anni.  UNINT si riserva la possibilità di ammettere i candidati previa verifica della documentazione pervenuta, con l’eventuale integrazione di un colloquio orale in modalità telematica (videoconferenza a mezzo skype). Modalità di iscrizione   Sarà possibile presentare domanda di pre-iscrizione a partire dalla data di pubblicazione del bando e fino al 30 novembre 2016.   Per la pre-iscrizione, il candidato dovrà: Collegarsi al sito dell’Ateneo (Segreterie online) all’indirizzo (http://my.unint.eu/sso) Effettuare la registrazione Stampare il MAV e procedere al pagamento Ulteriori informazioni in merito alla procedura informatizzata sono reperibili all’indirizzo: (http://wikistudenti.luspio.it).    A seguito comunicazione di idoneità, il candidato potrà formalizzare la procedura di iscrizione entro il 30 dicembre 2016. Lo studente dovrà collegarsi alla sua area personale sul sito di Ateneo, compilare la Domanda di iscrizione on line, stampare il MAV ed effettuare il pagamento della quota di ammissione entro il 30 dicembre 2016. La domanda di iscrizione dovrà essere presentata entro il 10 gennaio all'Ufficio Formazione corredata dei documenti di seguito elencati:Curriculum vitae Copia di un documento di identità Una marca da bollo da € 16,00 Una foto in formato tesseraPer le domande presentate a mezzo posta farà fede la data del timbro postale di spedizione. L’Ateneo si riserva la facoltà di attivare il Corso solo se dovesse raggiungere un numero di partecipanti ritenuto sufficientemente congruo.    Quota di partecipazione   La quota di partecipazione ammonta a € 850,00 ed è ripartita come segue:     Rate Quote e ScadenzeContributo di pre-iscrizione  € 50,00 al momento della pre-iscrizioneI rata (quota di ammissione)  € 300,00 entro il 30 dicembre 2016II rata  € 250,00 entro il 15 gennaio 2017III rata  € 250,00 entro il 15 febbraio 2017La quota di partecipazione riservata a studenti UNINT ammonta a € 750,00 ed è ripartita come segue: Rate Quote e scadenzeContributo di pre-iscrizione  € 50,00 al momento della pre-iscrizioneI rata (quota di ammissione)  € 200,00 entro il 30 dicembre 2016II rata   € 250,00 entro il 15 gennaio 2017III rata   € 250,00 entro il 15 febbraio 2017  Il versamento del contributo di pre-iscrizione sarà rimborsabile nel caso in cui il corso non venga attivato. La rinuncia volontaria al Corso, comunque giustificata, effettuata oltre 15 gg. dall'inizio ufficiale, escluderà il diritto al rimborso.   Bando Iscriviti Brochure Contatti Ufficio Formazione Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Tel. 06.510.777.231/273/274 – Fax 06.510.777.264 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. //         

La UNINT organizza annualmente Summer e Winter School su tematiche originali ed innovative. Le scuole sono aperte a studenti italiani ed internazionali. I corsi vengono normalmente erogati in lingua inglese ed offrono un'esperienza di formazione originale e ad elevato valore aggiunto, grazie ad un ambiente di apprendimento coinvolgente e multiculturale.

Osservatorio sull’euroletto L’Unità di ricerca si pone come obiettivo l’analisi delle varietà giuridiche comunitarie (euroletti) originatesi e affermatesi all’interno dei diasistemi linguistici di alcuni Paesi membri, o in parte di essi: Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Italia, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia e Spagna.LARIM - Laboratorio di Ricerca sulle Interazioni Mediate dall’Interprete - Analisi, Metodologia e Modelli. Il presente gruppo di ricerca si concentra su modelli e metodologie negli Interpreting Studies (IS), ambito disciplinare ad oggi caratterizzato da una estrema varietà di paradigmi di ricerca e frammentarietà di approcci analitici. I membri del gruppo si occupano di ricerche interdisciplinari sull’interazione mediata da interpreti in un varietà di ambiti istituzionali e contesti interculturali.La politica di un socialista il mediterraneo nella politica internazionale di Bettino Craxi. La ricerca intende affrontare una serie di aspetti relativi alla politica estera condotta dai governi Craxi fino ad ora poco indagati dalla storiografia contemporanea. Attraverso un approccio multidisciplinare che coinvolge nel lavoro del gruppo storici internazionalisti e contemporaneisti, la ricerca si propone di fornire una prima analisi scientifica basata sull’utilizzazione delle fonti archivistiche italiane e straniere relative alla prima metà degli anni Ottanta.Grammatica dell'enunciazione A.I.Gr.E., che si riunisce mensilmente in Ateneo e vede coinvolte numerose personalità di Università italiane e straniere. 

OggettoIl “Training programme on Business Innovation and Critical Infrastructures protection in the Transport Sector” si è svolto lo scorso dicembre 2011 presso l’Università LUSPIO in concomitanza della visita di 8 docenti provenienti dall’Università MIIT di Mosca (Moscow State University of Railway Engineering). Il corso è stato organizzato e realizzato dall’Università LUSPIO in forte sinergia e collaborazione con Fondazione FORMIT.L’Università MIIT di Mosca, fondata nel 1896, è il principale istituto di istruzione superiore in campo tecnologico ed il più grande nel settore del trasporto ferroviario in Russia, con oltre 126.000 tra studenti universitari e dottorandi. L’istituto è composto da 2 accademie, nove dipartimenti e tre Facoltà (Ingegneria dei Trasporti Ferroviari, Medicina, Giurisprudenza). Ogni anno circa 25.000 top manager e specialisti del settore trasporti frequentano i corsi di specializzazione professionale promossi dall’Università. I corsi di specializzazione offerti dall’Università vertono su 132 temi differenti. (per maggiori informazioni: http://www.miit.ru/ Link esterno).Il programma del corso prevedeva una settimana di lezioni intensive sull’innovazione tecnologica e sulla protezione delle infrastrutture critiche, con particolare attenzione al settore dei trasporti ferroviari in Italia. Oltre alle lezioni in classe, sono state svolte delle visite presso le più importanti aziende-gestori delle ferrovie, come ad esempio Trenitalia, NTV - Nuovo Trasporto Viaggiatori e Circumvesuviana, più una serie di altre attività formative da svolgere a Roma e a Napoli.ObiettiviL’analisi delle buone prassi messe in atto in Italia dalle principali compagnie del trasporto ferroviario, attraverso lo studio teorico in classe e la visita presso le principali aziende ferroviarie nazionali, ha rappresentato l’obiettivo principale del corso, che ha avuto un focus particolare sull’innovazione tecnologica e la protezione delle infrastrutture critiche. La conoscenza delle buone prassi e del know-how italiano nel settore dei trasporti ferroviari, ha permesso alla delegazione russa di entrare in contatto con una realtà tecnologica e gestionale differente, ponendo le basi per eventuali collaborazioni future in ambito tecnologico e ingegneristico.Attività svolteIl programma del corso è stato strutturato e diviso in tre parti: 1. teoria (lezioni teoriche in classe) 2. testimonial e visita alle compagnie ferroviarie italiane 3. attività ludico-culturaliLe lezioni teoriche e di studio in classe sono state ripartite in due sezioni principali:a. Business Innovation nel sistema dei trasporti (con un particolare focus sul sistema ferroviario) b. Protezione delle Infrastrutture Critiche (con particolare focus sul sitema ferroviario)Le attività pratiche, invece, hanno visto l’interazione con autorevoli testimonials e una serie di visite presso le sedi italiane di importanti aziende operanti nel settore ferroviario a Roma e a Napoli, tra le quali:Trenitalia; NTV – Nuovo Trasporto Viaggiatori (con visita a Nola, presso lo stabilimento di gestione e manutenzione del treno Italo); Circumvesuviana di Napoli.Inoltre, è stata effettuata una visita presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II di Napoli, ove docenti e ricercatori hanno collaborato alla realizzazione di una giornata di studio presso il dipartimento di Ingegneria dei Trasporti.Oltre alle attività prettamente accademico-didattiche, il corso ha previsto momenti ludico-culturali, con visite guidate presso i principali siti archeologici e storici di Roma e di Napoli, dando alla delegazione russa la possibilità di conoscere meglio il patrimonio storico-culturale italiano.PartecipantiIl corso è stato rivolto ed è stato realizzato in occasione della visita di una delegazione russa composta da 8 docenti esperti in ingegneria dei trasporti provenienti dall’Università MIIT di Mosca.ProdottiOltre al materiale didattico fornito durante le lezioni teoriche e durante le visite presso le compagnie ferroviarie, è stato prodotto un questionario di qualità e di gradimento volto alla valutazione delle attività proposte e svolte durante il corso. L’indice di gradimento e la valutazione finale complessiva sono risultati entrambi molto positivi.Inoltre, l’incontro fra l’Università di MIIT di Mosca e la Libera Università LUSPIO ha avuto come esito la stipulazione di un importante accordo quadro di collaborazione internazionale tra le due università finalizzato all’attivazione di nuove sinergiche iniziative di tipo accademico e didattico, come l’attività di ricerca scientifica congiunta, l’organizzazione di convegni e seminari, lo scambio reciproco di studenti e di docenti.EventiAl momento non vi sono eventi correlati da segnalare.ContattiQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. //    

(approvato nel CdA del 31/03/2017, verbale n. 42)L’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT partecipa al processo di avanzamento e di integrazione culturale nel nostro Paese promuovendo una dimensione internazionale e dinamica degli studi, nella consapevolezza che la formazione e la ricerca universitaria rappresentano una risorsa essenziale per il Paese e per la sua competitività nello scenario internazionale. È con questo spirito che nel 2014 UNINT ha creato l'Accademia di Protezione Civile e Gestione delle Emergenze, un centro di informazione, formazione e ricerca che si propone come anello di congiunzione tra autorità locali, enti di ricerca, associazioni di categoria, istituzioni e addetti ai lavori coinvolti nella protezione civile e nella gestione delle emergenze.L’obiettivo principale dell’Accademia è di fornire strumenti utili per contenere o, ancor meglio, prevenire l’insorgenza di eventi catastrofici di carattere naturale o causati dall'uomo che siano riconducibili a:Rischio sismico;Rischio idrogeologico;Rischio CBRNE (rischio chimico-biologico-radiologico-nucleare-esplosivo);Rischio di attacchi terroristici;Rischio meteorologico;Rischio vulcanico;Rischio incendi.A partire da tali tematiche, l’Accademia si pone come un ente strutturato che svolge:Attività di informazione, tra cui:raccolta di informazioni afferenti le più significative iniziative scientifiche e culturali riguardanti tematiche di interesse per la protezione civile e la gestione delle emergenze;elaborazione di un rapporto periodico indipendente sullo stato dell’arte di tutte le attività condotte dai vari enti di ricerca e istituzioni nei rispettivi ambiti di riferimento (i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa Italiana, ecc.);organizzazione di un convegno annuale rivolto alla partecipazione dei maggiori esperti del settore al fine di approfondire le tematiche più importanti e di interesse generale;disseminazione di notizie su protezione civile e gestione delle emergenze mediante i canali di comunicazione dell’Accademia, primo tra i quali il sito web disponibile all'indirizzo www.apgce.org.Attività di ricerca, tra cui:analisi delle “best practice” portate avanti dalle autorità a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.Attività di formazione, anche in modalità e-learning, tra cui:seminari finalizzati alla formazione di personale specializzato in materia di Piani di Emergenza Comunale;redazione di materiale tecnico e manuali operativi a supporto di esercitazioni e prove sul campo in luoghi ritenuti particolarmente critici per lo scatenarsi di eventi catastrofici;corsi per la sicurezza nei luoghi di lavoro e corsi di gestione delle emergenze e di primo soccorso.

Promuovere l’educazione al vivere sociale e incoraggiare un rapporto responsabile tra cittadini e istituzioni, fondato sulla comprensione delle regole della convivenza civile. Questa la finalità di "Prospectica: visioni e itinerari di legalità", ciclo di incontri con i ragazzi promosso dalla Scuola di Scienze della Politica e delle Relazioni Sindacali di UNINT Università, in collaborazione con l'Associazione Stampa Romana. L'iniziativa nasce con lo scopo di spiegare ai giovani la cittadinanza attiva come cultura dell’impegno, individuale e collettiva, e di introdurli agli strumenti di lettura e analisi dei fenomeni sociali.Rivolto prevalentemente agli studenti del triennio delle scuole secondarie di secondo grado (ma possono prendervi parte tutti gli interessati), il Progetto si articola in un calendario di quattro incontri con i protagonisti della scena culturale e politica, che affronteranno con i ragazzi il tema della legalità in settori cruciali come il web, lo sport, l'integrazione culturale e la giustizia. A conclusione dell'intero ciclo di incontri gli studenti dovranno presentare una relazione scritta, in forma di saggio breve, su un tema a scelta tra quelli trattati. La positiva valutazione dell’elaborato (con votazione: discreto – buono – ottimo – eccellente) comporterà l’attribuzione di 1 credito formativo (CF). Saranno ammessi alla valutazione solo gli studenti che abbiano frequentato almeno i due terzi dell’intero ciclo di incontri.La partecipazione è gratuita.Le scuole possono richiedere informazioni o prenotarsi inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. // Programma degli incontri: GIOVEDÌ 7 NOVEMBRE 2013 - La legalità in …reteOre 15.00Proiezione del film "Nemico Pubblico" di Tony Scott (1998)Ore 17.00Interventi di apertura: Andrea Marcucci – Presidente della Commissione Cultura del Senato Maria Maddalena Novelli – Direttore Ufficio Regionale Scolastico per il Lazio Interventi di: Antonio Apruzzese – Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni – Polizia di Stato Fabio Macaluso – Autore del libro (in uscita) "E Mozart finì nella fossa comune…" Coordina gli interventi: Roberto Di Giovan Paolo - Giornalista – Consigliere per il Dipartimento per l’ informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE 2013 – Legalità per … sportOre 15.00Proiezione film "Maradona la mano de Dios" di Marco Risi (2007)Ore 17.00Interventi di apertura di Alessandra Clementi – Assessore Politiche giovanili del Comune di Napoli Interventi di: Emanuele Esposito – Direttore Centro Prima Accoglienza “Don Peppino Diana” - Napoli Giovanni Maddaloni – Star Judo Club Scampia-Napoli Carlo Paris - RAI Sport Gianni Petrucci – Presidente FIP – Federazione Italiana Pallacanestro Coordina gli interventi:  Antonio Felici – Giornalista MARTEDÌ 25 MARZO 2014 – La legalità si … integraOre 15.00Proiezione del film "La nave dolce" di Daniele Vicari (2012)Ore 17.00Intervento di apertura di Cécile Kyenge – ex Ministro per l’Integrazione Interventi di: Amara Lakhous – Autore dei libri "Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio" e "Divorzio all’islamica a Viale Marconi" Constanze Reuscher – Segretario Associazione Stampa Estera in Italia Daniele Vicari – Regista del film Coordina gli interventi:  Jean-Léonard Touadi – Già deputato e Assessore alle Politiche giovanili del Comune di Roma MARTEDÌ 15 APRILE 2014 – La legalità è… ribellarsiOre 15.00Proiezione del film "I ragazzi di Pippo Fava"Ore 17.00Intervento di apertura di Michele Prestipino – Procuratore aggiunto di Roma Interventi di: "I ragazzi di Pippo Fava": Stella Egitto, Barbara Giordano, Francesco Lamantia - attori del film Antonio Roccuzzo – Capo redattore La7, sceneggiatore del film e autore del libro "Mentre l’orchestrina suonava "Gelosia" Enzo Ciconte – Professore di Storia della criminalità organizzata Università Roma Tre Daniele Pendolini - già consigliere del Senato Commissione Antimafia Coordinano gli interventi:  Gaetano Savatteri – Giornalista e scrittore Roberto Di Giovan Paolo - Giornalista Archivio incontri:20 MAGGIO 2013 - Legalità e funzione rieducativa della pena6 MAGGIO 2013 - Giornalisti in prima linea. Stampa e legalità  

Pagina di facoltà +Pagina di facoltà +Pagina di facoltà +Info +Info +<a target='_self' href='http://adserver.unint.eu/www/delivery/ck.php?n=0157a5e'> <img border='0' alt='' src='http://adserver.unint.eu/www/delivery/avw.php?zoneid=1&n=0157a5e' /> </a><a target='_self' href='http://adserver.unint.eu/www/delivery/ck.php?n=b35b983'> <img border='0' alt='' src='http://adserver.unint.eu/www/delivery/avw.php?zoneid=2&n=b35b983' /> </a> News [module id="402"] TUTTE LE NEWS +Eventi [module id="403"] TUTTI GLI EVENTI +

I Corsi di Perfezionamento (attivati ai sensi del D.P.R.162/82 e della Legge 341/90) e i Corsi di Specializzazione erogati dalla UNINT soddisfano obiettivi di aggiornamento professionale in campo scientifico, tecnico e culturale e di acquisizione di altamente specialistiche in ambiti particolarmente innovativi. Hanno una durata variabile, fino ad un massimo di 12 mesi, e possono essere erogati in presenza oppure online attraverso la piattaforma e-Formare.

Pagina 1 di 2
Instagram Facebook LinkedIn Twitter YouTube Telegram TikTok