Scuola di Scienze della Politica

Stampa PDF email

Un laboratorio aperto per valorizzare le potenzialità del Paese e progettare una democrazia migliore, con docenti ed esponenti di primo piano della scena politica, culturale ed imprenditoriale.

 

La Scuola di Scienze della Politica, giunta alla VI edizione, è un’iniziativa unica in Italia che nasce dall'esigenza di un luogo di formazione e di discussione per le giovani generazioni, ma anche per tutti coloro che, in questa difficile fase del sistema politico italiano e, più in generale, di crisi della politica, vogliono acquisire conoscenze e strumenti per comprendere la società ed elaborare una nuova cultura politica capace di interpretare e valorizzare adeguatamente le potenzialità del territorio e del Paese. 

Programma

Il corso ha durata annuale e prevede due sezioni distinte: la prima (Scenario politico del Paese), da svolgersi nei mesi da ottobre a febbraio; la seconda (Scelte strategiche del Paese), da svolgersi nei mesi di marzo e aprile. Le lezioni si svolgeranno seguendo una cadenza settimanale di 8 ore,  il giovedì e il venerdì pomeriggio. La scuola si concluderà con una prova finale del partecipante.

Macroaree

  • Politica internazionale
  • Scienza della politica
  • Cultura e società
  • Etica e politica
  • Legalità è sviluppo
  • Comunicazione e politica
  • Politica, cultura, territorio e sviluppo
  • Politica, economia e mondo del lavoro

Relatori

Tra i relatori del 2016 e del 2017: Antonio Barreca, Claudio Bocci, Massimo Bray, Massimo Cacciari, Luciana Castellina, Mimmo Calopresti, Monica Cirinnà, Roberto Fico, Vittorio Emiliani, Carlo Freccero, Maurizio Lupi, Dacia Maraini, Giacomo Marramao, Alfonso Pecoraro Scanio, Ermete Realacci Ottavia Ricci, Gianni Rivera, Andrea Romano, Francesco Rutelli, Chicco Testa, Daniele Vicari, Luciano Violante, Vincenzo Vita etc.
Per i relatori della VI edizione della Scuola di Scienze della Politica, si prega di monitorare costantemente la pagina web dedicata.

Periodo di svolgimento

Da ottobre 2017 ad aprile 2018.

Frequenza

Il corso si svolge con cadenza settimanale di 8 ore: 4 ore di lezione il giovedì pomeriggio (ore 15.00-19.00) e 4 ore il venerdì pomeriggio (ore 15.00-19.00).
La metodologia formativa privilegia il carattere teorico-pratico. La frequenza all'iniziativa formativa è compatibile con l'iscrizione ad altri corsi di studio o master universitari. La Scuola realizza le proprie attività di alta formazione utilizzando una didattica innovativa, disponendo di aule didattiche multimediali e tecnologicamente attrezzate, anche per la formazione interattiva a distanza (tramite piattaforma Adobe Connect) e la comunicazione in rete.

Titolo e CFU

A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione, a condizione che sia stato frequentato almeno il 60 per cento delle lezioni. A tutti i partecipanti che avranno frequentato almeno l’80 per cento delle lezioni saranno riconosciuti 5 CFU (crediti formativi universitari), previo superamento di una prova finale. La prova finale consisterà in un colloquio su un argomento scelto dal candidato e concordato con il Consiglio didattico. Inoltre, agli iscritti al curriculum magistrale in RELAZIONI INTERNAZIONALI della Laurea Magistrale in Economia e Management Internazionali (LM77) dell’UNINT saranno riconosciuti ulteriori 9 CFU, previo superamento della prova finale

Quota di iscrizione

  • 500 euro per il corso completo.
  • 300 euro per i corsisti che frequentano un solo semestre

Coloro che intendono frequentare il corso in modalità telematica/interattiva – la quale consente una più agevole partecipazione anche ai titolari di cariche pubbliche elettive - devono aggiungere un contributo di € 50,00 all’atto dell’iscrizione. 

Le iscrizioni sono state prorogate al 31 ottobre 2017.

 

 Bando 2017/2018 (VI edizione)

 

TORNA SU