Secondo livello

I master di secondo livello sono accessibili tramite laurea magistrale/vecchio ordinamento o titolo equipollente.

Management sanitario e direzione di strutture complesse

 

Il Master ha lo scopo di formare manager sanitari e di approfondire conoscenze, metodologie e strumenti finalizzati a supportare azioni di programmazione, di direzione e controllo finanziario/contabile e di gestione delle strutture affidate alla sua responsabilità.


Applied Behavior Analysis (ABA) nel trattamento precoce dei disturbi dello spettro autistico

Il Master intende fornire conoscenze teoriche e pratiche rispetto alla supervisione di interventi in Analisi Applicata del Comportamento (Applied Behavior Analysis - ABA). In particolare la formazione sarà rivolta all’utilizzo di metodologie da applicare in contesti educativi e riabilitativi, con un approccio competente nel trattamento dell’autismo ed altri disordini comportamentali. I discenti durante il percorso accademico avranno la possibilità maturare abilità valutative (sviluppo di una valutazione funzionale), abilità di individuazione degli obiettivi, abilità di organizzazione di un programma, abilità di monitoraggio e gestione del trattamento. La struttura del percorso e la didattica consente ai diplomati di iscriversi al Registro dei Supervisori Specializzati ABA, considerato che l’unica formazione riconosciuta in Italia, per questa iscrizione, è quella di grado universitario.

 

Gestione ed orientamento dei flussi migratori

"Un fenomeno migratorio quasi del tutto incontrollato sta rischiando di destabilizzare popoli, confini e Stati, con gravi sofferenze delle persone coinvolte e timori per la pacifica coesistenza e coesione delle genti" (Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, 15 dicembre 2017).  

Obiettivi formativi

Il Master mira alla formazione di una classe di professionisti in grado di gestire con efficienza ed efficacia il fenomeno dei flussi migratori in ciascuno dei suoi momenti cruciali: dall’arrivo sul territorio nazionale alla sistemazione nei centri, dall’identificazione alla gestione dell’iter della richiesta di protezione internazionale, dal ricongiungimento familiare alla protezione dei minori non accompagnati, dall’assistenza sociosanitaria ai processi di integrazione.

Destinatari

  Il Master è rivolto a:
 
- Funzionari dello Stato nei settori Estero, Giustizia, Economia, Attività pro-duttive, Commercio con l’estero, Interno, Difesa, Sicurezza, Ricerca e Istru-zione. 
- Funzionari della Presidenza del Consiglio, del Parlamento, delle Istituzioni europee, delle Regioni e degli Enti locali. 
- Personale qualificato delle Forze Armate e delle Forze di polizia 
- Dirigenti e operatori della Sicurezza pubblica
- Personale qualificato delle Forze Armate e delle Forze di polizia 
- Dirigenti e operatori dei servizi di informazione e sicurezza
- Diplomatici di carriera
- Funzionari delle Organizzazioni internazionali
- Imprenditori e manager
- Operatori delle industrie strategiche e delle infrastrutture critiche
- Specialisti e studiosi di politica interna ed estera, relazioni internazio-nali, geopolitica, studi strategici, economia e finanza internazionale, comu-nicazione; 
- Psicologi, sociologi, assistenti sociali, antropologi, formatori, operatori sani-tari, mediatori linguistici e culturali, addetti a centri interculturali;
- Consulenti aziendali;
- Operatori del mondo del no profit e della solidarietà internazionale;
- Operatori del sistema giudiziario (operatori delle strutture di accoglienza, dei centri per rifugiati e richiedenti asilo);
- Giornalisti e operatori nel mondo dell’informazione e dei mass-media
 

Sbocchi professionali

Al termine del Master i discenti acquisiranno le necessarie competenze per svol-gere con successo incarichi in:
 
- Enti locali
- Pubblica amministrazione 
- Diplomazia
- Apparati di Informazione e sicurezza
- Giornalismo
- Forze armate e di polizia 
- Aziende strategiche e imprese
- Terzo settore
 

Organi del master e docenti

 
Direttore del Master
Prof. Ciro Sbailò, è professore associato confermato in Diritto pubblico comparato presso l’Università degli Studi Internazionale di Roma –UNINT. È autore di diversi studi, anche a diffusione internazionale, sul costituzionalismo contemporaneo e sul diritto pubblico dei paesi islamici. È stato, tra l’altro, consulente del Comitato Schengen e della Presidenza del Consiglio dei Ministri su questioni inerenti ai flussi migratori, la società multi-etnica e la tutela e promozione dei diritti fondamentali. 
 
Il Master si avvale di docenti universitari, e degli specifici apporti di Esperti ed Operatori di provata e documentata esperienza che svolgono la loro attività in strutture di Ricerca pubbliche e private e negli Organismi incaricati dello studio del fenomeno migratorio, nei suoi vari aspetti economici, giuridici, sociali ed umanitari. 
 
Docenti e relatori
 

Elena Ambrosetti, Professore associato di Demografia, UNIROMA1

Gioacchino Angeloni, Generale di Brigata della Guardia di Finanza

Paolo Bargiacchi, Professore ordinario di Diritto internazionale, UNIKORE, Enna

Pietro Belvisi, Professore associato di Economia politica, UNINT

Giulia Chiarenza, Coordinatrice del Progetto Sbarchi, ‘Emergency’

Fabrizio Cicchitto, Presidente III Commissione affari esteri e Comunitari della Camera dei Deputati

Paolo De Nardis,  Professore ordinario di Sociologia, UNIROMA1 

Antonella Ercolani,  Professore ordinario di Storia dell’Europa orientale, UNINT

Gregorio Fontana,  Questore della Camera e membro della Commissione Migranti

Giuseppe Guerini,Presidente di CECOP – CICOPA Europe (European confederation of industrial and service cooperatives)

Costanza Hermanin, Senior Analist, antidiscriminazione – Open Society Foundations

Angelo Iacovella, Professore aggregato di Lingua e cultura araba, UNINT

Michele Iacoviello , Coordinatore delle Cliniche Mobili – ‘Emergency’

Maria Izzo, Emergency’ Life Support for civilian War Victims

Vincenzo Lippolis, Professore ordinario di Diritto pubblico comparato, UNINT

Marco Ludovico, Giornalista de Il ‘Sole 24 Ore’

Giada Mainolfi, Ricercatore in Economia e gestione delle imprese, UNINT

Alfredo Mantici, Direttore Analisi di ‘Oltrefrontiera’

Andrea Mazziotti di Celso, Presidente I commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati

Gennaro Migliore, Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia

Angela Paparusso, Assegnista di ricerca presso l'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (IRPPS-CNR)

Franco Pittau, IDOS – Centro studi e ricerca Immigrazione (cura il rapporto Caritas)

Lavinia Rosetta Scotto, Prefetto- Direttore centrale per le politiche dell’immigrazione e dell’asilo- Ministero dell’Interno

Ciro Sbailò, Professore associato di Diritto pubblico comparato, UNINT

Anna Valvo, Professore ordinario di Diritto dell’UE, UNIKORE

Programma didattico

Il Master ha durata annuale. L’inizio del corso è previsto nel mese di febbraio 2018 e la conclusione entro il mese di ottobre 2018. All’insieme delle attività previste corrisponde un volume complessivo di lavoro di 1.500 ore, pari a 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) di cui all’art. 5 del D.M. 509/99 e D.M. 270/2004.
I contenuti didattici erogati sono organizzati in 5 moduli formativi:
 
-Aspetti demografici, geografici e storici
-Aspetti giuridici e di management 
-Politiche migratorie comparate
-Focus sullo status civitatis in Italia e in Europa
-Focus sulla gestione dei flussi nell’area Mediterranea 

Le lezioni si terranno nei giorni di giovedì dalle ore 14.00 alle 19,30, venerdì dalle 9,30 alle 19,00, sabato dalle 9,00 alle 13.00 (per uno o due incontri mensili) presso la sede dell’UNINT - Università degli Studi Internazionali di Roma, sita in Roma, Via Cristoforo Colombo, 200. 

La prova finale consisterà nella discussione orale di un elaborato, redatto su una tematica coerente con i fini del Master stesso e a scelta dello studente, concorda-ta con il Coordinatore didattico-scientifico.
L’elaborato finale viene presentato e discusso di fronte alla Commissione valu-tatrice per la prova finale che esprime la votazione in centesimi.

Modalità di ammissione

Sarà possibile presentare domanda d’iscrizione al Master per l’a.a. 2017/2018 a partire dalla data di pubblicazione del bando fino al 30 gennaio 2018. Ulteriori informazioni in merito alla procedura informatizzata sono reperibili all’indirizzo: (http://wikistudenti.unint.eu). 

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione ammonta a Euro 3.500,00 comprensiva di marca da bollo ed è ripartita in tre rate. 
Per la fruizione delle lezioni a distanza, in modalità live, gli interessati dovranno in-viare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e indicare la scelta di tale opzione, versan-do la quota di Euro 280,00.

Borse di studio

 
È prevista l’erogazione di N. 2 Borse di Studio dell’importo di Euro 1.000,00; per maggiori informazioni consultare il bando in allegato.
 
È inoltre prevista l'erogazione di N. 5 Borse di Studio a copertura totale della quota di partecipazione che saranno assegnate ai più giovani candidati impegnati attivamente presso ONG per almeno due anni nell' ultimo quinquennio. Il criterio dell' età anagrafica varrà ai fini dell'assegnazione delle borse. Per accedere alla suddetta agevolazione il richiedente dovrà produrre attestazione della ONG presso cui ha prestato servizio ed inviarla all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
TORNA SU