Eurolect Observatory Project 2nd phase (2017-2020)

 

 

 

Scientific coordinator: Laura Mori (UNINT University)

 

Background

The first phase of the Eurolect Observatory Project confirmed the existence of 9 EU legislative varieties (Dutch, English, Finnish, French, German, Greek, Italian, Polish, Spanish, Eurolects) by focusing on the intra-linguistic comparison between the EU legislative variety and the national one (see Mori, ed. Observing Eurolects). The study has been conducted according to a shared research protocol on corpora using the same corpus design: corpus A for EU directives and corpus B for national implementing measures for each language. For each EU language analysed, quantitative and qualitative approaches were combined in order to detect relevant variational trends in large quantities of linguistic data and highlight significant cross-corpora patterns. Such differences were interpreted as evidence that the two legislative varieties and Eurolectal features were interpreted according to the following categories: EU-rooted phenomena, contact-induced features or intra-linguistic variability.

Project goals

In the second phase of the Eurolect Observatory Project side-topics (in the domain of research on Eurolects) will be developed in the following research areas: legal linguistics, sociolinguistics, language contact studies, text linguistics/discourse analysis, terminology, contrastive linguistics oriented to translation studies and statistical analyses of language variation.

Research Group:

Twenty-three members from fifteen Universities or Research Institutions are taking part to the second phase of the EOP:
 
Lucja Biel (University of Warsaw)
Lorenzo Blini (UNINT University)
Enrica Bracchi (University of Nantes)
Sandro Caruana (University of Malta)
Sara Castagnoli (University of Macerata)
Stefania Cavagnoli (University of Rome, Tor Vergata)
Chiara Degano (University of Rome, Tor Vergata)
Gatis Dilāns (University College of Economics and Culture, Rīga)
Annarita Felici (University of Geneva)
Adriano Ferraresi (University of Bologna-Forlì)
Cornelia Griebel (Unversity of Geneva)
Els Lefever (Ghent University)
Sotiris Livas (Ionian University)
Rudy Loock (University of Lille)
Mikhail Mikhailov (University of Tampere)
Laura Mori (UNINT University)
Stéphane Patin (Université Paris- Diderot)
Aino Piehl (Institute for the Languages of Finland)
Mārcis Pinnis (University College of Economics and Culture, Rīga)
Sergio Portelli (University of Malta)
Fabio Proia (UNINT University)
Annalisa Sandrelli (UNINT University)
Vilelmini Sosoni (Ionian University)
Benedikt Szmrecsanyi (University of Leuven)
Kees C. van Noortwijk (Erasmus University Rotterdam)

EU Languages under scrutiny: 

Dutch, English, Finnish, French, German, Greek, Italian, Latvian, Maltese, Polish, Spanish.

The Eurolect Observatory Multilingual Corpus (EOMC)

In this second phase the Eurolect Observatory Multilingual Corpus consisting of Corpus A (EU directives) and Corpus B (national implementation measures) for 11 languages collected in the first phase  of the EOP will be implemented by adding corpora for new EU languages joining the project.
In accordance with project goals of each language-based research group and of cross-language topic-oriented research groups the EOMC will be differently expanded to new corpora.
Corpus C: national legislative corpus unrelated to EU law (available for Polish, soon for English, German, Greek, Italian, Spanish).
Corpus D: national varieties of EU languages that are official languages in more Member States or in other Countries, such as Dutch (Belgium, Netherlands); English (United Kingdom, Ireland); French (Belgium, France, Luxembourg, Switzerland); German (Austria, Germany, Switzerland); Greek (Greece, Cyprus). 
Corpus E: diachronic extension for countries of more recent accession whose language quality of EU law has been significantly affected by pre-accession translation workload (such as Finnish, Greek in cooperation with the University of Cyprus, Latvian, Maltese and Polish) or undergoing a change of status (such as English).
Corpus F: other sources of EU Law (such as Regulations or EU Primary law) in order to observe Eurolects in several legal genres. See Biel’s project The Eurolect: an EU variant of Polish and its impact on administrative Polish.

Research organisation

In the second phase research activities will be mainly topic-oriented towards the following research areas: 
 
Topics Languages Members
1. Gender and language English, French, German, Greek, Italian, Spanish
Lorenzo Blini
Enrica Bracchi
Stefania Cavagnoli
Annarita Felici
Laura Mori
Fabio Proia
Annalisa Sandrelli
Vilelmini Sosoni
2. Geographical variation in legislative texts of EU languages across European countries Dutch, French, German, Greek, Italian
Annarita Felici
Cornelia Griebel
Els Lefever
Laura Mori
Fabio Proia
Vilelmini Sosoni
Benedikt Szmrecsanyi
Kees C. van Noortwijk
3. Intra-linguistic variation: from EU law to national laws through national implementation measures
(in-depth studies broadening the scope of phase I)
English, French, German, Italian, Latvian, Polish, Spanish
Lucja Biel
Lorenzo Blini
Sara Castagnoli 
Chiara Degano
Gatis Dilāns
Annarita Felici
Rudy Loock
Laura Mori
Mārcis Pinnis
Fabio Proia
Annalisa Sandrelli
4. Intra-textual variation in legislative languages (preambles vs. enacting parts) and legal genres English, French, German, Greek, Italian, Polish, Spanish
Lucja Biel
Lorenzo Blini
Chiara Degano
Laura Mori
Stéphane Patin
Fabio Proia
Annalisa Sandrelli
Vilelmini Sosoni
5. Terminological matters at EU and national level Dutch, English, Finnish, French, Greek, Italian, Latvian, Maltese, Polish
Lucja Biel
Enrica Bracchi
Sara Castagnoli
Stefania Cavagnoli
Gatis Dilāns
Adriano Ferraresi
Els Lefever
Mikhail Mikhailov
Aino Piehl
Fabio Proia
Sergio Portelli
Annalisa Sandrelli
Vilelmini Sosoni
Kees C. van Noortwijk
6. Multilingual contact and linguistic convergence in Eurolects Cross-language comparison
Lucja Biel
Sandro Caruana
Sara Castagnoli 
Adriano Ferraresi
Rudy Loock
Laura Mori
Benedikt Szmrecsanyi
7. Better legal language for better citizenship: plain language, quality and accessibility German and Italian legislative varieties (EU/Switzerland/Italy), Maltese, Spanish, Polish
Lucja Biel
Lorenzo Blini
Sandro Caruana 
Adriano Ferraresi
Annarita Felici
Cornelia Griebel
Laura Mori
Benedikt Szmrecsanyi
8. Indexicality and identity in EU and national Treaties Italian, Greek
Laura Mori
Vilelmini Sosoni
9. The changing role of English Eurolect
English
Lucja Biel
Sara Castagnoli
Chiara Degano
Adriano Ferraresi
Annalisa Sandrelli
10. Pre and post-accession development of Eurolects
Finnish, Greek, Latvian, Maltese, Polish Lucja Biel
Gatis Dilāns
Sotiris Livas
Mikhail Mikhailov
Aino Piehl
Sergio Portelli
Vilelmini Sosoni

Progress of work 

 

Language

EOMC
Dutch
(unit coordinator: Els Lefever)
Corpus C collection (in progress)
corpus D (Belgian Dutch) collection (in progress)
English
(unit coordinator: Annalisa Sandrelli)
Corpus C collection (8,107.486 tokens)
PoS tagging of corpora A, B, C (in progress)
French
(unit coordinator: Rudy Loock)
Corpus C collection (in progress)
PoS tagging of corpora A, B, C (in progress)
German
(unit coordinator: Fabio Proia)
Corpus C collection (in progress)
PoS tagging of corpora A, B, C (in progress)
Greek 
(unit coordinator: Vilelmini Sosoni)
Corpus C collection (768,322 tokens)
Italian
(unit coordinator: Laura Mori)
Corpus C collection (2,749.725)
PoS tagging of corpora A, B, C (in progress)
Corpus D collection for Swiss Italian (Felici’s research project)
Latvian
(unit coordinator: Gatis Dilans)
Corpus E collection (2009-2018): 3.88M tokens Corpus F:  JRC Acquis Latvian Corpus (11.8M tokens).
PoS tagging of corpora A, B, F (in progress)
Polish
(unit coordinator: Lucja Biel)
Corpus E and F (Biel’s project:  https://eurolekt.ils.uw.edu.pl/)
Spanish
(unit coordinator: Lorenzo Blini)
Corpus C collection (in progress)
PoS tagging of corpora A, B, C (in progress)
 

Research outcomes:

Members working in each research team will propose events, dissemination activities, publications involving members willing to participate. Networking has been highly appreciated during the first phase of the Eurolect Observatory Project and it will be enhanced throughout its second phase.
In some cases these are only seminal research ideas, in other some products are already expected or a defined organization of activities has already been planned. 
 
Research area 1: 
- the volume Gender in legislative languages. From EU to national law in English, French, German, Italian and Spanish (by Cavagnoli & Mori, eds.) collecting contributions by Blini, Bracchi, Cavagnoli, Mori, Proia, Sandrelli as far as English, French, German, Italian and Spanish are concerned.
- Proia’s talk on “Gender-neutral language in EU and German federal legislation. A corpus-based analysis.” at the conference Jurilinguistics II - Interdisciplinary Approaches to the Study of Language and Law, Universidad Pablo de Olavide di Siviglia (Spagna), 24 -26/10/ 2018.
 
Research area 2:
Talk by Felici & Mori Corpora di italiano legislativo a confronto: dall’Unione europea alla Cancelleria svizzera, SLI conference in Bern, 6-8 September 2018.
 
Research area 3: 
- Proia’s talk at Transius 2018 on Morphologie und Wortbildung im deutschen Eurolekt. Erste Ergebnisse einer korpusbasierten Untersuchung im Rahmen des Projekts Eurolect Observatory, Université de Genève, 18-20 June, 2018
- Blini’s paper Entre traducción y reescritura: eurolecto español y discurso legislativo nacional, Cuadernos AISPI 12.
- Talk by Degano and Sandrelli “Ethically sensitive issues from EU directives to the national press in English and Italian” at the CLAVIER 2018 Conference Knowledge Dissemination, Ethics and Ideology in Specialised Communication: Linguistic and Discursive Perspectives, Milan 29 November-1 December 2018.
 
Research area 6:
Talk by Mori and Szmrecsanyi at Transius 2018: Mapping out similarities between Eurolects: an an aggregate perspective on similarities between legislative varieties, Université de Genève, 18-20 June, 2018.
 

Open Day 2018

 

Corsi di laurea triennale

 

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale accrescendo, parallelamente alle competenze nelle lingue di studio, la consapevolezza linguistica e la capacità di apprendimento rispetto a nuove lingue e culture. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale caratterizzando il proprio profilo con competenze interdisciplinari di taglio giuridico-politologico ed economico. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale conseguendo il titolo di laurea triennale in tre lingue a scelta dello studente. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per acquisire competenze inerenti ai processi di trasformazione digitale delle imprese, il social media marketing e la creazione di start up innovative.

Dettagli corso di laurea +

Fornisce competenze sulle strategie di internazionalizzazione aziendale. Cinque insegnamenti in lingua inglese e una seconda lingua straniera a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo e tedesco.

Corsi di laurea magistrale

 

Dettagli corso di laurea +

Un Corso di laurea di eccellenza per preparare interpreti di conferenza, parlamentare o di trattativa. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Un Corso di laurea di eccellenza per preparare traduttori. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Prepara insegnanti di lingue straniere, consulenti linguistici ed editoriali, operatori di iniziative culturali o funzionari esperti di relazioni internazionali.

Dettagli corso di laurea +

Prepara manager e professionisti in grado di operare nei settori di alta gamma del Made in Italy e approfondisce in particolare i processi di sviluppo internazionale verso i mercati emergenti. Si caratterizza per il 50% degli insegnamenti in inglese.

Dettagli corso di laurea +

Forma professionisti in grado di esercitare a livello avanzato funzioni manageriali o consulenziali all’interno di PMI e imprese a conduzione familiare.

Dettagli corso di laurea +

Fornisce competenze specialistiche sull’elaborazione ed implementazione di strategie marketing basate sull’utilizzo del canale digitale e rivolte ai mercati internazionali.

Dettagli corso di laurea +

Forma esperti nel campo delle relazioni internazionali e professionisti in grado di operare con funzioni manageriali all'interno di organizzazioni governative e non governative (NGO). Una Faculty internazionale e insegnamenti in lingua inglese.

Dettagli corso di laurea +

Il corso forma esperti in grado di inserirsi all’interno di istituzioni e organizzazioni operanti nell'ambito dell’investigazione, della prevenzione e della repressione delle varie forme, anche transnazionali, di criminalità e nell’ambito della lotta al terrorismo di matrice ideologico-religiosa

Alumni

Nei suoi oltre 20 anni di vita l’Università degli Studi Internazionali di Roma ha fornito conoscenze e competenze a professionisti che, formati per interpretare efficacemente il mondo in chiave linguistica, culturale, economica e geopolitica, riescono a giocare un ruolo decisivo in punti strategici a livello nazionale ed internazionale. 
 
Gli ambiti professionali in cui operano le persone che hanno scelto UNINT come base della propria crescita personale e professionale sono molteplici in quanto eterogenei sono i contesti cui è possibile accedere avendo scelto percorsi formativi che vedono nell’interdisciplinarità e nell’internazionalità i propri tratti distintivi. 
 
La creazione di una comunità di alumni risponde al desiderio di riunire coloro che hanno realizzato o stanno per realizzare le proprie ambizioni professionali esprimendo le competenze acquisite al servizio della collettività. 
 
L'Ateneo ritiene che il rapporto dell’Università non sia da intendersi concluso al compimento degli studi. Gli alumni rappresentano infatti una preziosa risorsa che, continuando a far parte della comunità UNINT, la caratterizzano positivamente consentendole di rafforzare il proprio prestigio e beneficiano parimenti del contributo che l’appartenenza ad una comunità universitaria può rappresentare nel consolidamento della propria reputazione. 
 
Tra gli intenti sottesi alla creazione della presente comunità vi è quello di favorire una fertile interazione tra alumni, studenti, docenti e ricercatori attraverso la partecipazione a seminari, convegni, iniziative di aggiornamento professionale ed altri momenti di incontro. 
Gli alumni avranno dunque l’opportunità di condividere esperienze professionali e favorendo i contatti e lo scambio di informazioni con gli studenti attualmente iscritti e con il corpo docente d’Ateneo.  
 
Per entrare a far parte della comunità di alumni registrati al seguente form. 
 

Registrati

Saturday UNINT 2018

 

Corsi di laurea triennale

 

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale accrescendo, parallelamente alle competenze nelle lingue di studio, la consapevolezza linguistica e la capacità di apprendimento rispetto a nuove lingue e culture. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale caratterizzando il proprio profilo con competenze interdisciplinari di taglio giuridico-politologico ed economico. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per intraprendere attività di mediazione linguistica e culturale conseguendo il titolo di laurea triennale in tre lingue a scelta dello studente. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Per acquisire competenze inerenti ai processi di trasformazione digitale delle imprese, il social media marketing e la creazione di start up innovative.

Dettagli corso di laurea +

Fornisce competenze sulle strategie di internazionalizzazione aziendale. Cinque insegnamenti in lingua inglese e una seconda lingua straniera a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo e tedesco.

Corsi di laurea magistrale

 

Dettagli corso di laurea +

Un Corso di laurea di eccellenza per preparare interpreti di conferenza, parlamentare o di trattativa. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Un Corso di laurea di eccellenza per preparare traduttori. Otto lingue di studio: arabo, cinese, francese, inglese, portoghese e brasiliano, spagnolo, russo e tedesco.

Dettagli corso di laurea +

Prepara insegnanti di lingue straniere, consulenti linguistici ed editoriali, operatori di iniziative culturali o funzionari esperti di relazioni internazionali.

Dettagli corso di laurea +

Prepara manager e professionisti in grado di operare nei settori di alta gamma del Made in Italy e approfondisce in particolare i processi di sviluppo internazionale verso i mercati emergenti. Si caratterizza per il 50% degli insegnamenti in inglese.

Dettagli corso di laurea +

Forma professionisti in grado di esercitare a livello avanzato funzioni manageriali o consulenziali all’interno di PMI e imprese a conduzione familiare.

Dettagli corso di laurea +

Fornisce competenze specialistiche sull’elaborazione ed implementazione di strategie marketing basate sull’utilizzo del canale digitale e rivolte ai mercati internazionali.

Dettagli corso di laurea +

Forma esperti nel campo delle relazioni internazionali e professionisti in grado di operare con funzioni manageriali all'interno di organizzazioni governative e non governative (NGO). Una Faculty internazionale e insegnamenti in lingua inglese.

Dettagli corso di laurea +

Il corso forma esperti in grado di inserirsi all’interno di istituzioni e organizzazioni operanti nell'ambito dell’investigazione, della prevenzione e della repressione delle varie forme, anche transnazionali, di criminalità e nell’ambito della lotta al terrorismo di matrice ideologico-religiosa

Piergiorgio Petrolo

Informazioni personali 

Tipo di inquadramento presso la UNINT: professore a contratto 
Settore scientifico-disciplinare: SECS/08
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Insegnamenti 2017/2018

Digital Marketing & Social media Strategies

Orario di ricevimento

Mart h 18-19 previo appuntamento

Ambiti di specializzazione:

Digital Marketing, Consumer experience, Loyalty and CRM, Strategy, Partnership, Negotiation, Start-up, Mobile

Eventuale altro tipo di attività:

Partner - Head of Europe Digital loyalty and Marketing

Lingue conosciute oltre l’italiano

Inglese, Francese

Breve profilo biografico

Senior Director con oltre 25 anni di seniority maturate in differenti settori: Banking, TLC, Turismo, FMCG 
Professore Associato in numerosi Masters in Marketing e Digital Communication: (Sole24OreFormazione, SDA Bocconi, Ist Tagliacarne, Università di Padova, Università della Calabria, Università del Sannio, LUMSA, SIAE, Eidos)
TORNA SU