Genesi e descrizione del progetto 

    L'idea del torneo sportivo nasce dall’esigenza di vivere il mondo universitario al di là della didattica. L’intento è quello di rafforzare la comunità d’ateneo attraverso il gioco di squadra visto come un metodo di facile interazione per gli studenti.

    Obiettivi 

    Il torneo interno ha lo scopo di agevolare le relazioni tra gli studenti formando un gruppo esteso e forte che condivida gli stessi obiettivi. In particolare, lo scopo ultimo è quello di rafforzare il capitale umano dell’università visto come base e punto di forza dell’ateneo stesso. Il torneo interuniversitario ha lo scopo di facilitare la conoscenza tra studenti provenienti da diversi atenei che abbiano in comune interessi ed obiettivi per il futuro. Si reputa importante costruire una fitta rete di contatti tra coetanei che si troveranno a collaborare un domani nel mondo del lavoro. Inoltre il torneo è visto come “prima edizione” con l’intento di essere replicato in più occasioni o fungere da spunto per nuove iniziative ad esso affini.

    Ambiti di attività

    Le discipline selezionate sono: calcio-balilla, ping-pong e calcio-tennis e pallavolo. 
     

    Descrizione del team 

     

    Ilaria Montanino
    Allegra, ottimista, testarda e intraprendente. Amo viaggiare e mettere costantemente alla prova i miei limiti. Sono efficiente nel lavoro individuale ma credo nella forza dei gruppi. Critica rispetto alla realtà che ci circonda, ma allo stesso tempo grande sostenitrice della mia generazione.  

    Promotore e direttore 
    Responsabile della parte organizzativa, burocratica e di acquisto del materiale. 

    Irene Cencelli
    Responsabile, creativa, solare, disponibile e versatile. Amo lavorare in gruppo e fare nuove esperienze.

    Responsabile prima giornata
    Accredito prima giornata.  Supervisione  delle squadre prima dell’inizio delle partite. 

    Francesca Massaro
    Dinamica, solare, perfezionista e un pò sognatrice, aspiro sempre al massimo come nello sport che è una costante della  mia vita e che  mi ha aiutato nella concentrazione e nella disciplina.Lavorare in team è uno degli aspetti che preferisco. Aspiro ad essere un leader determinato e promettente che riesca a far raggiungere gli obiettivi nella miglior maniera possibile. Lavorare nel campo internazionale è il sogno di una vita, così come poter avere l'occasione di fare qualcosa che possa lasciare il segno e cambiare il mondo.
     

    Responsabile contatti esterni 

    Figura di riferimento per contatti, informazioni e punto di accredito per la seconda giornata.

     

     

    Elena Littoria Corradi
    Determinazione, costanza, impegno, capacità di adattamento e di coordinamento sono le mie principali caratteristiche; mi trovo perfettamente a mio agio nel ricoprire ruoli di responsabilità, sia a livello individuale sia all'interno di un team. 

    Arbitro calcio-balilla

     

    Elena Ciuca

    Determinata , responsabile, energica, solare ed instancabile. Lavorare in team è sempre stato importante, motivo di continua crescita e perfezionamento personale. Fiera ed orgogliosa delle mie potenzialità e pregi, tanto quanto delle debolezze che cerco costantemente di migliorare. Una volta prefissato un obiettivo nulla me ne ostacola il raggiungimento. Il mondo è la mia casa : conoscerlo, studiarlo ed apprezzarlo nelle sue sfaccettature e anche nelle sue difficoltà e, se possibile, migliorarlo.

    Arbitro pallavolo

    Armando Veneziano
    Intraprendente ed ambizioso. Amante dello sport e del lavoro di squadra. Credo che la cooperazione sia l’ arma vincente per raggiungere qualsiasi obiettivo. Essendo uno studente  in Direzione e Consulenza Aziendale, nell’ immediato ho l’ obiettivo del dottorato post laurea e per il futuro sogno di entrare a far parte del mondo dell’ imprenditoria.  

    Arbitro calcio-tennis 

    Ilenia Testa
    Amo la natura e gli animali. Sono testarda e determinata, affronto le sfide con tenacia ed ottimismo. Mi piace stare a contatto con gli altri e per questo nei lavori di gruppo do il massimo. 

    Rapporteur 
    Aggiornamento timetable e coordinamento con la radio

    Chiara Scaccia
    Divertente, allegra e disponibile. Mi impegno in tutto ciò che faccio cercando ti ottenere sempre il miglior risultato possibile.

    Fotografa
    Foto e video

    Denise Lattanzi
    Grazie alle esperienze nel mondo del lavoro sono una persona determinata, creativa, motivata ad apprendere e con un grande spirito di iniziativa. Colgo le opportunità che mi si presentano con entusiasmo  e perseveranza non lasciandomi scoraggiare dalle difficoltà.
     

    Arbitro ping-pong
     

     

    Allegati 

    Regolamento

    Timetable 10 ottobre 2017

    Tutti i giocatori di pallavolo e calcio-tennis dovranno munirsi di un certificato medico sportivo non agonistico (deve essere originale e deve avere il timbro e il codice regionale del medico) o agonistico (può essere anche fotocopiato), con validità fino al 20/10/2017. Per le altre discipline è fatto obbligo di autocertificazione di buona salute e di firma dello scarico di responsabilità dell’università.

    Autocertificazione stato di buona salute

    Contatti
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Form di registrazione

    Studenti UNINT

    Form iscrizione singola studenti unint

    Form iscrizione squadra pallavolo studenti unint

    Form iscrizione squadra calcio-tennis studenti unint

    Form iscrizione squadra calcio balilla studenti unint

    Form iscrizione squadra ping-pong studenti unint

     

    Studenti esterni 

    Form iscrizione singola studenti esterni

    Form iscrizione squadra pallavolo studenti esterni

    Form iscrizione squadra calcio-tennis studenti esterni

    Form iscrizione squadra calcio balilla studenti esterni

    Form iscrizione squadra ping-pong studenti esterni

    Iniziativa autonoma degli studenti UNINT che si avvale del finanziamento dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT. 
     
     
     
     
     

    Genesi e descrizione del progetto 

    Il programma Radio e/o Web Radio propone un format variegato, in modo da risultare coinvolgente e mai noioso. Si prevede una scaletta che comprende diverse sezioni, tra cui: notizie di attualità da commentare insieme, interviste a studenti e personalità competenti in diversi settori, newsletter e bacheca annunci radiofonica dell’università in generale, organizzazione di eventi ricreativi a tema, una sezione dedicata all’umorismo/parodia, una sezione di istruzione e approfondimento con adeguati intervalli e sezioni che tratteranno di letteratura e cinema. 
     

    Obiettivi
     

    Intrattenimento, informazione, promozione dell’Ateneo e formazione.

     

    Ambiti di attività

    Divulgazione, informazione.
     

    Rubrica Film e Serie TV - "Binge Watchers"

    Speakers: Alice Carlizza e Martina Di Giovanni Se anche tu preferisci trascorrere il tuo tempo libero a guardare serie tv o film piuttosto che passeggiare nel parco, questa è la rubrica che fa per te. "Binge watchers" unisce la musica al piccolo e grande schermo. L'obiettivo principale è stimolare il confronto e la critica personale attraverso un  programma ricco di contenuti in grado di mettere in risalto i diversi punti di vista. Tutti coloro che abbiano voglia di discutere del proprio film o telefilm preferito sono i benvenuti.

    Rubrica Viaggi

    Speakers: Claudia Rizza e Giulia Tiberi Se anche voi amate viaggiare, andare alla scoperta di luoghi nuovi, conoscere persone, culture e storie di altri paesi, non potete perdere la nostra rubrica a tema viaggi. Scopriremo volta per volta curiosità di paesi diversi. La rubrica si terrà sia in italiano sia in lingua straniera. Chiunque voglia raccontare la propria esperienza è il benvenuto.
     

    Rubrica letteraria "Immortalità all'indietro"

    Speaker: Paolo Andrea Pandolfi Come osservò Umberto Eco, tramite la lettura si può trascendere il limite della singola esistenza. Nella rubrica letteraria "l'immortalità all'indietro" recensiremo e discuteremo i grandi classici ma anche le nuove uscite. In ogni puntata parleremo di alcuni importanti titoli selezionati per genere e copriremo più generi possibile andando a rotazione puntata per puntata. Se avete scritto un libro e volete presentarlo o avete dei suggerimenti o degli interventi che vorreste fare vi aspettiamo in redazione!

     

    Rubrica di intrattenimento "L'utile e il dilettevole"

    Speakers: Chiara Dello Russo e Alessandro Bonifazi

    Questa sezione è sia ludica sia culturale. Infatti, alternativamente si parlerà di temi del giorno, che possono spaziare dalla politica internazionale allo sport, con interviste a persone interne all'Ateneo e ospiti esterni, a seconda dell'argomento di competenza. Mentre la fase ludica comprenderà scherzi telefonici, parodie e imitazioni, la discussione divertente delle notizie più strambe dal mondo e così via.

    Rassegna stampa

    Speakers: Alessandro Bonifazi, Paolo Andrea Pandolfi, Chiara Dello Russo 
    La Rassegna stampa del progetto Radio Younint si pone come obiettivo quello di analizzare le principali notizie che compaiono sui quotidiani nazionali, riservando anche uno spazio al panorama locale capitolino. Le notizie verranno esaminate in primo luogo nella lingua italiana dagli speaker principali, in secondo luogo in lingua straniera. Quest'ultima fase vedrà protagonisti gli studenti della facoltà di interpretariato e traduzione, i quali si esibiranno nella traduzione orale delle notizie nelle loro lingue di studio e competenza.
     

    Descrizione del team 

     

    Chiara Dello Russo
    Intraprendente, ambiziosa e dinamica. Colgo al volo ogni iniziativa che sia stimolante e mi permetta di allargare i miei orizzonti, in particolar modo di viaggiare, conoscere nuove persone, nonché di mettere in gioco le mie capacità. Porto avanti con determinazione ed impegno ogni incarico intrapreso senza tirarmi indietro di fronte alle eventuali difficoltà.

    Responsabile e organizzatore generale dell'iniziativa 
    Speaker e gestore rubriche
     

    Carlizza Alice
    Sono una persona dinamica, ambiziosa e tenace. La timidezza non è mai stata il mio punto debole, perché la mia intraprendenza mi ha sempre permesso di misurarmi con me stessa e di affrontare le sfide con il giusto spirito. Questa esperienza in radio sarà l’ennesima dimostrazione che superare i propri limiti è possibile, basta solo volerlo.

     

     

    Speaker radiofonico
    Rubrica a tema Film e serie TV dal titolo "Binge Watchers"

    Elisa Onorati 
    Forza di volontà, forte curiosità e affidabilità. Queste sono le caratteristiche con le quali mi descriverei e che ritengo siano fondamentali per raggiungere grandi obiettivi. Mi piacerebbe lavorare in un ambiente sempre stimolante e ricco di nuovi spunti, proprio come quello di una radio, per poter crescere dal punto di vista personale e professionale. Il nuovo e il diverso non mi spaventano.

    Coordinatore "dietro le quinte"
    Coordinazione tra le varie attività, supporto agli speakers e alle rubriche, contatto con esterni e ospiti, lavoro di segreteria, proposta di idee 

    Alessandro Bonifazi
    Porto in questo progetto le competenze che ho acquisito nel corso degli anni e con i titoli ottenuti: la passione per le lingue e l’interpretariato, la conoscenza del panorama politico internazionale unita al mio carisma e allo sguardo positivo al futuro che mi ha sempre caratterizzato. Come rappresentante degli studenti intendo dar voce e mostrare alla capitale chi siamo e cosa possiamo fare.

    Speaker 
    Responsabile comunicazione notizie dai consigli di amministrazione e di facoltà
    Responsabile reclutamento studenti della facoltà di interpretariato e traduzione
     
    Rassegna stampa
    Rubrica ludica
     
     
    Martina di Giovanni
    Mi definisco una persona solare, intraprendente, socievole ma allo stesso tempo sognatrice con la testa fra le nuvole. Viaggio con la mente e con il corpo alla ricerca di nuove avventure e esperienze e penso che la Radio sia una di queste.
    Speaker 
    Rubrica a tema “Film e serie tv” dal titolo: “Binge Watchers”
     
    Paolo Andrea Pandolfi
    Curioso, creativo, pragmatico e versatile. Lettore accanito, amante della tecnologia, cinefilo ed amante della letteratura e del mestiere di scrivere in generale. Da sempre incuriosito da tutto ciò che si trova oltre ogni tipo di confine, amo informarmi sugli argomenti più disparati, viaggiare e studiare altre culture.
    Speaker, tecnico, content manager
    Rassegna Stampa
    Rubrica Ludica
    Rubrica letteraria 
    Manutenzione/gestione impianto
     
    Claudia Rizza
    La mia determinazione, curiosità e altruismo unite al mio background in lingue e culture straniere e al forte interesse per le relazioni internazionali e i diritti umani, mi hanno permesso di raggiungere tutti gli obiettivi finora prefissati. Un aspetto fondamentale della mia vita sono i viaggi, modo migliore per conoscere me stessa e il mondo che mi circonda. L’esperienza in radio? Un’altra sfida da vincere.
    Speaker radiofonico
    Rubrica a tema “Viaggi”
    Giulia Tiberi
    Mi ritengo una persona con grande spirito di collaborazione, voglia di mettersi alla prova e di superare i propri limiti. Amo le sfide ma ancor di più vincerle. Sono questi i motivi che mi hanno spinto a partecipare a questa entusiasmante iniziativa, colma di buoni propositi e grandi possibilità di crescita personale, affinché possa darmi modo di conoscere persone e cose nuove. Voglio mettermi alla prova perché credo che questa esperienza possa contribuire ad accrescere il mio background culturale ed individuale.
    Speaker radiofonico
    Rubrica a tema “Viaggi”

     

     

    Iniziativa autonoma degli studenti UNINT che si avvale del finanziamento dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT. 
     
     
     
     
     
     

     

    Genesi e descrizione del progetto 

    UNINTalks nasce da un’idea di Giulia Costella, studentessa della facoltà di Economia e Management Internazionale, in collaborazione con le sue colleghe Noemi Maiorana e Sheila Fidelio. L’iniziativa prevede tre conferenze da svolgersi nei mesi di aprile, maggio e giugno 2018, dedicate a:
     
    Sviluppo Sostenibile;
    Diritti Umani;
    Il ruolo dell’Italia e dell’Europa nel panorama internazionale
     
    Alle conferenze prenderanno parte esponenti di Organizzazioni Internazionali Governative e non, Istituzioni Finanziarie Internazionali, Ambasciatori, Docenti Unint, nonché studenti del corso magistrale. 
     
    Le giornate saranno articolate in due sessioni: 
    Mattina 10-13: panel tematici
    Pomeriggio 14.30-16.30: attività tecnico-pratiche (workshop, case studies, progetti)
     
    Al termine di ciascuna giornata avrà luogo un evento di networking all’interno del quale verrà offerto un rinfresco ai partecipanti, con la possibilità di interagire e discutere direttamente con le personalità invitate all’evento.
     
     

    Obiettivi 

    UNINTalks nasce con l’intento di creare un ponte tra l’università e la realtà lavorativa, per introdurre noi studenti e la nuova figura professionale offerta dal nostro ateneo nella comunità internazionale. L’iniziativa si fonda sulla spinta delle nostre aspirazioni future e sulle mire del corso di laurea in sé. Grazie alle competenze offerte dal corso di laurea in Relazioni Internazionali crediamo che il nostro futuro sia nell’ambito della diplomazia e delle organizzazioni internazionali, pertanto riteniamo di massimo interesse l’organizzazione di eventi di questo genere.

    Ambiti di attività

    Conferenze, workshop, seminari, eventi di networking.
     

    Descrizione del team 

     

    Giulia Costella

    Ottimismo e positività sono ciò che reputo essenziale per affrontare nuove sfide. 
    Sono in grado di adattarmi a qualsiasi contesto e non mi do per vinta se qualcosa va storto. Amo relazionarmi con le persone ed ascoltare diverse idee, perché credo che l’unione sia sempre una forza.
     

      

    Project manager, Social Media Manager

    Direzione, ottimizzazione e coordinazione del ciclo del progetto. Cura dei profili social del progetto su piattaforme virtuali – Facebook, Instagram, Twitter.

     
     
    Noemi Maiorana
    Ciò che mi caratterizza è la determinazione, il portare a termine qualsiasi attività mi venga proposta, trovando soluzioni alternative in caso di problemi.  

     

     

     

    Operations & Logistics Manager 
    Design e controllo del processo di implementazione del progetto. 
    Dirigere, ottimizzare e coordinare il ciclo del progetto, negoziare on suppliers, vendors.
     

    Sheila Fidelio
    Sono la “veterana” del gruppo. Ho avuto in molte occasioni la possibilità di collaborare in prima persona all’organizzazione di eventi internazionali. Amo lavorare dietro le quinte, so essere flessibile e diplomatica ma anche molto caparbia. Non mi tiro mai indietro davanti a nuove sfide e metto tutta me stessa in quello che faccio.

    External Relations Manager
    Gestione e cura delle relazioni esterne, facilitazione dei contatti tra studenti, personale accademico e istituzionale, gestione attività di networking.
    Paolo Andrea Pandolfi
    Curioso, creativo, pragmatico e versatile. Lettore accanito ed amante della letteratura e del mestiere di scrivere in generale. Da sempre incuriosito da tutto ciò che si trova oltre ogni tipo di confine, amo informarmi sugli argomenti più disparati. Amo studiare le culture straniere ed analizzare il funzionamento della sfera internazionale.

    Content Manager
    Attività di gestione dei contenuti del progetto. Supporto all’implementazione ed alla realizzazione del progetto e revisione testi in italiano o in inglese.

    Ludovica Mondati
    Programmatica, ambiziosa, gentile. Mi sento a mio agio nei lavori di squadra, so essere molto organizzata e decisa. Per raggiungere un obiettivo che ho a cuore, riesco a dare il 100% di me stessa. 
     
    Consulting Activities
    Supporto nella realizzazione, implementazione del progetto.
     
    Chiara Scaccia
    Divertente, allegra e disponibile. Mi impegno in tutto ciò che faccio cercando di ottenere sempre il miglior risultato possibile.
    Consulting Activities
    Supporto nella realizzazione, implementazione del progetto.
     
    Eugenia Aguilar Jáuregui
    Creativa, affidabile e intraprendente. Se decido di realizzare un progetto mi impegno a 360 gradi  per garantire un risultato gratificante per tutti
    Consulting Activities
     
    Supporto nella realizzazione, implementazione del progetto.

     

    Contatti

    Giulia Costella: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
    Noemi Maiorana: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Sheila Fidelio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
    Iniziativa autonoma degli studenti UNINT che si avvale del finanziamento dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT. 
     
     
     
     
     
     
    news ateneo

Francesca Gnani

Informazioni personali 

 
Tipo di inquadramento presso la UNINT: Docente a contratto
Settore scientifico-disciplinare: L/LIN12
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Insegnamenti

 
Traduzione inglese – italiano (modulo medico-sanitario)
III anno corso di laurea triennale
I anno corso di laurea magistrale

Orario di ricevimento
 

Martedì 14.00-15.00

Appartenenza ad associazioni

 
Socio Ordinario AITI

Ambiti di specializzazione

 
Medicina ed economia

Eventuale altro tipo di attività
 

Traduzione e interpretazione di conferenza

Lingue conosciute oltre l’italiano

 
Inglese, tedesco

Breve profilo biografico

Interprete di conferenza e traduttrice dal 2003.
Laurea conseguita presso SSLMIT dell’Università di Trieste.
Corso di specializzazione post-laurea in Comunicazione della Scienza

UNINT VOICES

UNINT VOICES - Redazione universitaria

UNINT VOICES è la sezione redazionale dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT che raccoglie interviste, articoli e interventi su diversi temi d'attualità e sulla vita d'Ateneo.

______________________________________________________________________________________________________

Maggio 2017

"L'Italia che vorrei" : in occasione della cerimonia di chiusura dell'anno accademico 2016-2017 gli studenti UNINT sono stati invitati a condividere le proprie riflessioni sull'Italia di oggi e di domani.
Quello che segue è il discorso di una studentessa Erasmus dal Marocco pronunciato nell'ambito dell'iniziativa "Cara Italia ti scrivo. Riflessioni sull'Italia che vorrei"

Dear Italy, 

My name is Kaoutar Chahbane. I am a Moroccan student and I am writing to you on behalf of the Erasmus students. 
Three to four months ago, we came to Italy from different countries, different continents, and different parts of the world. In the time we spent here, we were fascinated by your historical buildings; each street and each building tells a story, stories of different civilizations, and stories of different people. 
In Italy, we met so many wonderful human beings, and made friends from all over the world. More importantly, we saw how nations, different as they are, or as we think they are, can have so many things in common, even if it is not shown. 
As for what we want to see different, what we want to change, we won't just address you Italy, we will address the world. We consider ourselves global citizens, and so there are some basic aspects that we would love to change.
We , the global citizens, want clean well-structured streets.
We want organized well-functioning administrations.
We want people to have equal rights and chances, whatever their gender, religion or ethnicity. 
We want a country and a world in which other languages are respected, tolerated, and welcomed. 
We want to live in a country, in a world, where diversity is celebrated. We want to live in a world in which a Muslim, a Christian, a Jewish, a Hindu, an atheist can live next to one another, accept and respect each other.
We want a world without prejudice, or stereotypes, without violence or war. This can happen, we believe, if we, individuals, come together and decide to change. Erasmus, this university, and this kind of gathering show that bringing people of different cultures, languages, religions can work and it is much much powerful than anything else.
 
Sincerely, 
The Erasmus students, 
Thank you. 
 

___________________________________________________________________________________________________

Luglio 2017

L’arrivederci agli ultimi studenti internazionali in partenza per il rientro a casa

Anche negli ultimi giorni prima della meritata pausa estiva, in Ateneo si respira aria internazionale; molti dei nostri studenti in mobilità Ue ed extra-Ue si aggirano ancora tra le aule studio e gli uffici dell’Ateneo per sbrigare le ultime pratiche burocratiche e immortalare saluti nostalgici che sembrano tutto fuorché un addio.
Ecco un estratto dell’arrivederci di Ahmed: studente marocchino in Erasmus alla UNINT che ci ha regalato alcuni spaccati significativi della sua prima esperienza all’estero.
 
D: Sappiamo che sei qui da gennaio ormai: come descriveresti il tuo percorso alla UNINT?
Questa è stata la mia prima esperienza all’estero! Uno dei miei professori mi ha suggerito più volte di andare a studiare in un altro Paese perché un’esperienza del genere arricchisce la persona da più punti di vista. In Marocco sto per concludere il mio percorso di laurea triennale in linguistica inglese e alla UNINT ho svolto un periodo di tutorato in linguistica inglese con il professor Matte Bon e il professor Boyd. Parallelamente ho portato avanti la stesura della tesi con il sostegno del mio relatore che ha seguito le varie fasi di lavoro dal Marocco. In questi mesi ho avuto inoltre l’opportunità di esplorare nuovi campi approfondendo materie che non rientravano nel mio piano di studi tra cui letteratura araba, letteratura inglese, cultura e società dei paesi di lingua inglese. 
 
D: Hai incontrato difficoltà a seguire le lezioni?
No, tutt’altro. Le lezioni sono state molto utili e i docenti validi, disponibili ed efficienti; ho seguito tutti i corsi senza problemi. 
 
D: Prima di partire, eri contento di essere stato scelto per venire a studiare a Roma? E come ti senti oggi, a conclusione della tua esperienza Erasmus?
Ero molto emozionato! Tuttavia, i primi periodi in Italia e in particolare i primi due giorni sono stati tutt’altro che tranquilli! Non avevo una scheda telefonica italiana dunque non avevo modo di utilizzare internet o contattare qualcuno; inoltre, ho subito familiarizzato con il caos cittadino avventurandomi da solo sui mezzi di trasporto di Roma alla ricerca del mio appartamento e della UNINT. Non ero affatto scoraggiato o spaventato, anzi: ero divertito e alla fine ce l’ho fatta! Oggi posso dire che ne è valsa la pena: sono davvero contento e devo ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto e incoraggiato a intraprendere questa nuova importante esperienza lontano da casa mia.
 
D: Pensi che gli italiani siano un popolo accogliente?
Non ho avuto alcuna difficoltà a relazionarmi con i giovani, anche poco più grandi di me, ma non posso dire lo stesso delle persone più adulte con cui spesso ho fatto fatica a dialogare per motivi linguistici e perché spesso si dimostravano sfuggenti… Qui a Roma ho condiviso con due ragazzi italiani un appartamento che ho trovato attraverso il servizio alloggi dell’università. È stata un’esperienza molto significativa, un’ottima opportunità per integrarmi al meglio; tra di noi è nata una bellissima amicizia che spero possa durare nel tempo!
 
D: Qual è il tuo ricordo più bello di questi mesi in Italia?
I miei ricordi più belli sono tutti legati agli amici che ho conosciuto all’Università, perché è qui che ho trascorso la maggior parte del mio tempo… persino il sabato! Non amando studiare a casa, ho frequentato spesso la biblioteca e il parco dell’Ateneo e devo dire che si stava davvero bene.
 
D: Come descriveresti il tuo Erasmus in pochissime parole?
Un’esperienza che capita una sola volta nella vita e quindi un’opportunità da cogliere al volo!
 
D: Cosa miglioreresti di questo Ateneo?
Alla UNINT ho trovato docenti preparati, insegnamenti interessanti e aule adeguate. Ho anche apprezzato molto tutti gli eventi organizzati dall’università: conferenze, workshop, la festa di fine anno accademico…  L’unico appunto che muoverei riguarda il cibo e i luoghi di culto: l’università è un ambiente internazionale, tuttavia mi è capitato diverse volte di trovare scarsa scelta di cibo per musulmani. Inoltre spesso mi è pesata l’assenza di un luogo in cui poter pregare; noi musulmani preghiamo cinque volte al giorno e questa era dunque una mia esigenza rimasta insoddisfatta. Sarebbe sufficiente creare un ambiente, anche piccolo, senza decorazioni particolari e con un tappeto, in cui concentrarsi interamente sulla preghiera.
 
D: Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Vorrei innanzitutto completare il mio percorso di studi e poi proseguire nel campo dell’insegnamento o della traduzione, in un’ambasciata o in altre istituzioni prestigiose.
Roma mi mancherà molto, ma ci ritornerò un giorno. Di certo questo non è un addio ma solo un arrivederci!
 

___________________________________________________________________________________________________

Luglio 2017

Un Erasmus senza età

La storia di successo di una insolita studentessa austriaca alla UNINT: "se si hanno passione ed entusiasmo si può fare tutto”!

Qualche giorno fa abbiamo incontrato Brigitte, una "insolita" studentessa Erasmus proveniente dall'università austriaca di Klagenfurt, con cui la UNINT ha stretto da anni un accordo di partenariato. Non era il nostro primo incontro: già da febbraio Brigitte frequenta gli ambienti del nostro Ateneo in qualità di studentessa Erasmus. Curiosi di conoscere meglio la sua storia e la sua esperienza presso la UNINT, le abbiamo chiesto di concederci un po' del suo tempo per farle qualche domanda.

Nel corso della nostra chiacchierata abbiamo appreso che Brigitte ha un animo curioso ed è profondamente convinta del fatto che "se si hanno passione ed entusiasmo, si può fare tutto"; difatti, un imprevisto della vita non ha spento il desiderio di realizzare i suoi molteplici progetti futuri.

Chi è Brigitte

In pensione dall'età di 55 anni, a seguito di un incidente stradale che le ha causato degli handicap motori, la nostra studentessa si è dedicata alla ricerca sulle varietà dell'inglese in Africa e ha conseguito un dottorato; ha insegnato per tanti anni inglese e francese in Austria e nel Regno Unito e attualmente svolge attività di ricerca sul colonialismo tedesco e italiano e sui toponimi. Dal 2013 ha iniziato a studiare italiano frequentando dei corsi di lingua, ma non era abbastanza secondo lei: sentiva il bisogno di fare ulteriori progressi nell’apprendimento.

Perché l’UNINT

Su suggerimento di un ex studente Erasmus di Klagenfurt, che l'ha descritta come "un'ottima scelta e una valida esperienza", Brigitte ha deciso di venire a studiare all'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT, da lei definita come una realtà a misura di studente dove avrebbe sicuramente potuto migliorare le competenze comunicative nella lingua italiana.

L’esperienza Erasmus

Ci ha poi raccontato che, anche se ormai ben integrata, all'inizio della sua esperienza Erasmus non è stato facile ambientarsi: “L'Erasmus offre davvero tanto e Roma è una città grande in cui c'è di tutto: dall'arte, ai concerti e tanti luoghi culturali e naturali da visitare anche nelle immediate vicinanze della città; sarebbe stato meglio se il soggiorno Erasmus fosse durato un anno", afferma poi un po' dispiaciuta mentre ci spiega quanto sia importante, secondo lei, integrarsi con la gente del posto per conoscere a fondo la cultura del paese che ti ospita. È questo il suo consiglio agli studenti che stanno per iniziare questa esperienza: studiare per gli esami universitari, ma ritagliarsi anche del tempo per fare altre attività. Una realtà cittadina così dispersiva si contrappone alla realtà più raccolta di un Ateneo come il nostro, un ambiente internazionale che si caratterizza per l'accoglienza e la possibilità di instaurare facilmente dei rapporti interpersonali. Quando le chiediamo di descriverci la sua esperienza qui da noi, Brigitte la riassume così: "efficienza e disponibilità, così descriverei in due semplici parole la mia esperienza alla UNINT. Consiglierò senza dubbi questa università ai futuri studenti che vorranno venire a fare l'Erasmus; qui ho incontrato gente molto disponibile e preparata e sono riuscita a instaurare un rapporto diretto anche con i professori, ai quali spesso ho potuto chiedere dei chiarimenti".

Progetti per il futuro

A oltre 70 anni di età, i progetti per il futuro di questa studentessa austriaca sono ancora tanti, a riprova delle sue grandi doti di tenacia, entusiasmo e passione: continuare a fare ricerca, future pubblicazioni, un viaggio in Grecia (dove c'è molto materiale utile per le sue ricerche) e magari un impiego lavorativo come insegnante per trasmettere ad altre persone i risultati delle sue ricerche. Oltre a ciò, non esclude però la possibilità di intraprendere altri programmi di studio in Europa o in America.

La voce dell’esperienza

Infine, a conclusione della nostra chiacchierata, Brigitte ci lascia i suoi consigli più saggi. Quando le chiediamo qual è, secondo lei, il segreto per una carriera di successo ci risponde così: “In primo luogo, è fondamentale conoscere i propri talenti e i propri interessi; consapevoli di questo, bisogna poi mettere passione ed entusiasmo in tutto ciò che si fa e inseguire i propri sogni. I greci sostenevano che bisogna conoscere anzitutto se stessi: è questa la chiave del successo!”.

Grazie Brigitte per la tua testimonianza di tenacia e instancabile volontà di arricchire il proprio bagaglio culturale.

_______________________________________________________________________________________________________

Luglio 2017

 

Medaglia d'argento per la UNINT: secondo posto a livello nazionale per tasso di soddisfazione generale degli studenti internazionali. Clicca qui per scoprire di più consultando il rapporto finale ERASMUS+ dell'Agenzia Nazionale INDIRE.
________________________________________________________________________________________________________

Settembre 2017

 

Il 15 e il 16 settembre scorsi l'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT ha ospitato il congresso dell'Associazione Professioni Sanitarie Italiane Legali e Forensi - APSILEF dal titolo "Il futuro è adesso! La competenza legale e forense del professionista sanitario: strumenti ed esperienze a confronto". 
L'evento è stato un'occasione per un confronto scientifico e culturale di alto livello su tematiche quali le innovazioni e le competenze professionali avanzate e altre tematiche di comune interesse per la grande comunità delle Professioni Sanitarie.
Su Nurse24 un articolo riassume le due giornate dei lavori congressuali e degli interventi di stimati relatori esperti del settore che vi hanno preso parte.

Servizio IDEM

L'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT, aderisce al servizio IDEM (IDEntity Management per l'accesso federato), l'infrastruttura di autorizzazione a autenticazione della rete GARR.
IDEM è la prima Federazione italiana di infrastrutture di Autenticazione e Autorizzazione (AAI), ha lo scopo di consentire agli utenti della comunità scientifica e accademica nazionale di accedere più facilmente a servizi e contenuti in rete messi a disposizione da organizzazioni diverse.
 
L’adesione a IDEM offre agli studenti, ai docenti e al personale della UNINT,  il vantaggio di utilizzare le sole credenziali istituzionali a tutte le risorse disponibili attraverso la Federazione.
 
Nell’ambito della Federazione IDEM, GARR agisce da coordinatore fornendo l’infrastruttura centrale e i servizi e sottoscrivendo i Contratti d’Adesione.
 
 
Per accedere a tutti i servizi disponibili è possibile utilizzare le proprie credenziali di accesso al Sistema di Segreterie Studenti Online, ai computer e al servizio wireless.
 
Per problemi inerenti le credenziali e l’autenticazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
I servizi raggiungibili attraverso la Federazione sono resi disponibili dai membri e partner di IDEM. Il sistema, ad ogni richiesta di accesso ai servizi, fornirà al titolare del servizio specifico le seguenti informazioni:
 
Vengono elencati di seguito gli attributi che l'UNINT è autorizzato a rilasciare ai fornitori di risorse che ne facciano richiesta: 
 
Informazioni Personali
  • commonName (Nome e Cognome)
  • surname (Cognome)
  • givenName (Nome)
Contatti
  • email (Indirizzo di posta elettronica)
Organizzazione di Appartenenza
  • eduPersonAffiliation
  • eduPersonScopedAffiliation (informazioni sull'affiliazione dell’utente presso l’organizzazione di appartenenza per esempio Student, Member, Staff, Affiliate, Alumn...)
Altri identificativi (opachi)
  • eduPersonTargetedID (identificativo anonimo, persistente, non riassegnabile, dell'utente ovvero una stringa generata automaticamente dal sistema che non contiene informazioni dell'utente)

 

TEST EDITOR

Structure: Higher Education

Purpose: In the perspective of lifelong learning, the Higher Education Office ensures the promotion and organisation of postgraduate courses:  Master Level I with particular attention to the loyalty of UNINT  University bachelor degree graduates for the acquisition of ECTS recognisable in the master’s degree classes; Master Level II, Undergraduate Courses, Teaching Courses (Italian Teachers Traineeship and SEN), Specialisation Courses for Support Activities and Postgraduate Professional Upgrade Courses. The aim is to form professional profiles with specific skills; individuals can hence meet the professional needs of the administrations, businesses and schools’ associations, and can enter the labour market with greater skills.

Activities: to organise meetings and seminars aimed at disseminating information regarding the Higher Education offering; facilitate education paths by  the organising selective tests; manage enrolment applications and scholarships; manage agreements with national and international partners; coordinate teachers and support for teaching and learning projects (including e-learning), train tutors and faculty for organising mid-term and final exams; manage tuition fees. The Higher Education Office is responsible for conferring degrees and organising the degree ceremonies. In addition, the Higher Education Office takes part in quality assessment of learners through satisfaction surveys.

Opening hours:  Monday - Friday 8:45 - 18:00/ Saturday 9:00 - 13:00

Staff:  Paola Federici, Giovanna Arrighi, Maria Giovanna Ferraioli, Francesca Gabrielli, Gianfranco Giuliani

Contacts: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Tel 06.510.777.231-273-274-228-400 / Fax 06.510.777.264


Structure: Competitions and Doctorates

Purpose of the Competitions Bureau: to ensure the management of teaching staff and support staff development through the preparation of proceedings (calls for proposals, competitive exams); manage the legal and economic aspects of careers and transfers.

Purpose of the Doctorate Office: to manage students' PhD programmes.

Activities of the Competitions Bureau: Legal and Economic Career Management (confirm tenure, career reconstruction), transfer management, performance assessment and related management.

Activities of the Doctorate Office: management of doctoral admission competitions, publication of rankings, management of document access by candidates, enrolment, renewal of enrolment, waivers, withdrawals, suspensions, grants, and increase in financial aid for periods abroad, release forms, admission of doctoral final exams, preparation of paperwork and minutes, doctoral scroll release.

Opening hours:  Monday - Friday 9:00 - 15:00/ Saturday 9:00 - 16:45

Staff:  Francesca Gabrielli 

Contacts: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Tel 06.510.777.266 - Fax 06.51.31.448


Erasmus Policy Statement (EPS)

UNINT is committed to an internationalisation process addressed to cultural integration and knowledge advancement. To present date, about 60 cooperation agreements have been signed with foreign universities supported by Erasmus and Governamental Funds and by funds offered by the University itself for the extra-European areas allowing students and teacher staff exchanges and fostering joint research activities. UNINT turns towards European and extra-European Countries, in particular to those able to valorize its educational offer and to enrich its research areas with quality and a transnational dimension. UNINT international strategy is addressed to the strengthening of the external collaboration actions carried out to present and to their further development relying on a consolidated network of universities, research organizations in other countries with the aim to:
 
  1. offer international career opportunities to students,
  2. create the appropriate environment for the development of scientific activity and of the competencies of the teaching staff,
  3. gain visibility and international support/development for national initiatives.
In order to reach such objectives, the University will collaborate with internal research centres, the Placement Office (to stimulate the access of students to the foreign labour market) and of the Erasmus Office (to gain international visibility for the University).
Partners are chosen through top down and bottom up approaches and educational requirements, student needs and the development address of the University are taken into account.
The consolidation of international collaborations is addressed to Countries able to ensure continuity to the University’s teaching courses, coherence with the studied languages and with the research areas and thematic and provide access to European funding.
In addition to the Countries of the ERASMUS area, the international collaboration activities are also concentrated in the following areas:
 
  • Mediterranean and Middle East - the aim is to establish a network with the universities and organizations belonging to the Mare Nostrum costal Countries creating joint educational paths in tourism economy and event management. in this context, in the short term, the UNINT intends to reach bilateral cooperation agreements with Maghreb and Middle East universities and aims to launch a gradual collaboration process starting from teachers’ and students’ exchanges in the Arabic language study field.
  • Eastern Europe and Russian Federation – In order to strengthen the educational offer related to the Russian Language and to the development of the regional small and medium enterprises. In this context, the aim is to develop a structured programme for student and teaching staff exchanges and foster the joint preparation of proposals within the Erasmus for All framework. At present exchanges between students and teachers with the Universities of Saint Petersburg and Moscow are active.
  • China- UNINT has a consolidated experience in the teaching of the Chinese language and culture and enjoys the collaboration of two important universities- Fujen University (Taiwan) and Qingdao University of Science and Technology (China)- for student and teaching staff exchange activities. The aim is to raise the number of cooperation agreements, in order to guarantee Chinese language and culture lectures held by mother tongue teachers and offer universities and study stays in China to an increased number of students.
  • Central and South America - the cooperation with Countries in this area is addressed to the strengthening of the knowledge of the Spanish language and to the understanding of the political systems and economic changes involving the area. The aim is to stimulate mobility actions for students and researchers offering study stays and “on the field” research activities through thesis abroad programmes.
  • Canada- a several year lasting collaboration relationship exists between UNINT and the University of Laval, offering students and professors the opportunity deepen their knowledge and foster research of the French language in particular the specificities of the French language in Quebec. The aim for the next years is to increase the number of cooperation agreements and increase mobility exchanges.
Through careful consideration of the opportunities of the Erasmus for All programme and the participation to ad hoc working groups in CRUI, UNINT aims to develop double/multiple/joint degrees. The process for the program definition will be based on the concept of topic related cooperation, it will be addressed to the enforcement of already existent cooperation relations and it will involve a set of meetings with involved partners.
Those described above, together with other mobility programmes to be fulfilled in the next future, are addressed to firstcycle university students (starting from the second year), to second-cycle university students and to researchers.

 

UNINT will carry out actions which aim at increasing the social dimension of its educational mission widening access to higher education for underrepresented groups as well as for non-traditional learners by reinforcing the access to guidance and counseling for students in difficulty or disadvantage and through the creation of flexible learning paths.
UNINT will also promote the gender balance in relevant disciplines and roles. Moreover, the university will periodically collect students’ opinions about the quality of the social environment and integration within the university and improvement actions.
UNINT will support activities that help adaptation of curricula to current and emerging labour market demands and offer employability and transversal skills. The Placement Office will be in charge of the organization and collection of feedback from students, at the end of traineeship, to individuate gaps between curricular education activities and business and employment needs.
UNINT will support activities to develop innovative strategies to boost mobility or ways to remove obstacles to mobility in higher education. Priority will be given to strategies for the full recognition of the period students have spent abroad through the set up of standardized recognition procedure tailored for different international educational systems. Moreover, academic years will entail several "mobility windows" for teachers, educational leaders / managers, trainers and students in order to spread a mobility culture and attitude. In order to develop its innovation potential, UNINT will carry out a comprehensive set of joint activities, involving new
learning and teaching methods, the design and delivery of new multidisciplinary curricula and innovative courses in partnership and co-operation with business, entailing experiences on the field for students and teacher, in the national as well as in the international context.
In order to increase the access to external funding opportunity for the academic research, UNINIT organizes twice per year a research summit (conferenza di ateneo sulla ricerca) addressed to academic researchers and professors, in order to update each other on their research topics and explore the opportunity to develop synergies and innovative and interdisciplinary projects. Teachers and researchers will entertain a periodical communication flow with the office responsible for the identification of funding opportunities at European level, which will have the task of identifying funding opportunities for each of the issues reported by the teachers.
 

Erasmus Charter for Higher Education

 
TORNA SU